HERZOG INCONTRA GORBACIOV

HERZOG INCONTRA GORBACIOV
di Andre Singer, Werner Herzog


Presentato al Trevignano FilmFest 2019, e in sala dal 3 al 6 novembre per I Wonder Pictures, Herzog incontra Gorbaciov è un documento filmato che dimostra la distanza tra vita e storia, attraverso un dialogo tra il grande regista tedesco e un protagonista assoluto del '900.

Incontro con la storia

È un uomo che ha fatto la storia, ma la storia si è dimenticata di lui. Mikhail Gorbaciov è una figura chiave del Novecento, eppure oggi questo amante della democrazia e della pace vive con fatica i suoi ultimi giorni, sognando di giacere ancora una volta vicino alla sua amata Raisa.

Sa molto di testamento storico e spirituale il film che esce nelle sale dal 3 al 6 novembre 2019 Herzog incontra Gorbaciov (titolo originale Meeting Gorbachev) girato dal regista tedesco Werner Herzog e da André Singer. Un documentario che è stato proiettato, dopo essere stato già presentato al Biografilm 2019 e al Trieste Film Festival, al Trevignano FilmFest 2019, sul lago di Bracciano, che per l’ottava edizione, dal 26 al 30 settembre, è stato incentrato sul tema “I fantasmi della libertà – Cinema, democrazie e dittature”.

Ed è proprio la voglia di democrazia ciò che ha mosso la vita politica di Gorbaciov, insignito del Premio Nobel per la Pace nel 1990. Ma il film è un lungo dialogo, un faccia a faccia Herzog-Gorbaciov, nel quale è il regista a mostrare senza remore tutta la sua voglia di rendere un tributo a questo grande della storia, oggi alla soglia dei novant’anni.

La vita di Mikhail e quella di Herzog, sia pure a distanza, hanno avuto una interconnessione che sta tutta nella riunificazione delle due Germanie, seguita al crollo del Muro di Berlino che la perestroika di Gorbaciov ha innestato. Herzog incontra Gorbaciov mostra inoltre una Russia mai vista. Tra un dialogo e l’altro compaiono infatti filmati originali ma anche molti dietro le quinte, e anche commoventi pagine di vita quotidiana.

Nel ripetere ossessivo dei funerali di Stato dei vari segretari del Partito Comunista Sovietico, Herzog sembra voler mostrare allo spettatore l’ineluttabilità di un sistema politico che perpetuava se stesso finanche al punto di sostenere in piedi, letteralmente, un morente Konstantin Ustinovič Černenko per foto ufficiali: un sistema che solo la politica di Gorbaciov ha interrotto.

Herzog evidentemente deve aver rovistato in materiale di archivio, riproponendo scene all’interno del Cremlino. Poeticamente il regista fa il primo piano delle mani di Raisa e Gorbaciov intente a cercarsi e a stringersi. Ritrae l’uomo Gorbaciov, la sua casa, le sue campagne e un commovente abbraccio con la zia cieca, contadina di una sconfinata Russia senza tempo.

Dall’alto dei suoi 88 anni, dallo sguardo provato e sincero, non si riesce a credere che questo vecchio saggio e pacato abbia avuto la forza di porre fine alla Guerra Fredda, di firmare con Ronald Reagan quello che resta ancora oggi il più avanzato accordo sul disarmo.

Il colpo di stato, mentre Gorbaciov era in vacanza in Crimea, segna l’ascesa di Boris Eltsin, la disgregazione dell’Urss con gli Stati che uno dopo l’altro lasciano la Federazione e si proclamano indipendenti. Un’operazione che Gorbaciov senza mezzi termini definisce “di potere”. La figura di Vladimir Putin viene solo accennata per immagini.

Herzog incontra Gorbaciov è una pagina rara di storia, un documento importante, ma anche una sorta di romanzo nel quale il personaggio Gorbaciov appare avvolto in una solitudine cosmica tale che verrebbe voglia di adottarlo come nonno. Si scopre allora che una cosa è la vita, altra la storia. Due linee che si intersecano in pochi punti e che proseguono poi all’infinito non incontrandosi più. E l’infinito di Gorbaciov, quando sarà, avrà come colonna sonora alcuni versi di Michail Jur’evič Lermontov.

Titolo originale: Meeting Gorbachev
Regia: Andre Singer, Werner Herzog
Paese/anno: Germania, Regno Unito, Stati Uniti / 2018
Durata: 90’
Genere: Documentario
Cast: Andre Singer, George Shultz, Horst Teltschik, James Baker, Lech Walesa, Mikhail Gorbaciov, Miklos Nemeth, Vladimir Putin, Werner Herzog
Sceneggiatura: Werner Herzog
Fotografia: Yuri Burak
Montaggio: Michael Ellis
Musiche: Nicholas Singer
Produttore: Lucki Stipetic, Svetlana Palmer
Casa di Produzione: Werner Herzog Filmproduktion
Distribuzione: I Wonder Pictures

Data di uscita: 03/11/2019

Graziarosa Villani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *