QUENTIN TARANTINO SU KILL BILL 3: “IL PROGETTO È SENZ’ALTRO NEI MIEI PIANI”

QUENTIN TARANTINO SU KILL BILL 3: “IL PROGETTO È SENZ’ALTRO NEI MIEI PIANI”
Intervistato dall'Andy Cohen Live, il regista ha affermato di essere interessato a una prosecuzione della storia di Beatrix Kiddo, anche se l'attesa sarà verosimilmente ancora lunga.

Ormai sono quindici anni che si susseguono rumours su un ipotetico Kill Bill 3, e nonostante la carriera di Quentin Tarantino sia nel frattempo (brillantemente) andata avanti, l’idea di riprendere in mano la storia di Beatrix Kiddo non ha mai abbandonato il regista. Ora, dopo le cinque nomination ai Golden Globes ottenute per C’era una volta a… Hollywood, Tarantino è tornato sull’argomento, durante un’intervista rilasciata al talk show Andy Cohen Live.

Ieri sera ho cenato con Uma Thurman”, ha raccontato il regista. “Eravamo in un ristorante giapponese veramente figo. Ho un’idea su cosa vorrei fare in Kill Bill 3, ed è proprio questo il punto: l’idea alla base del film. Che è successo nel frattempo alla Sposa? E ora cosa voglio fare con lei? Non mi interessa un’avventura ridicola, questo personaggio non se la merita. La Sposa ha già combattuto tanto, e duramente. Ora ho un’idea che potrebbe essere interessante, ma comunque non ci lavorerò ancora per un po’. Ci vorranno almeno altri tre anni, a partire da ora: ma sì, senz’altro il progetto è nei miei piani”.

Non è nulla di diverso, in fondo, da ciò che Tarantino aveva affermato in passato; il regista è stato sempre solleticato dalla natura in fondo “aperta” della storia di Kill Bill, con la figlia di Vernita Green (interpretata da Vivica A. Fox), rimasta in vita dopo l’uccisione di sua madre. Proprio su un ipotetico confronto tra quest’ultima, ormai adulta e in cerca di vendetta, e il personaggio interpretato dalla Thurman, si sono sempre concentrate le ipotesi di un possibile Kill Bill 3.

In ogni caso, a quanto pare, i progetti immediati del regista sono per ora altri: terminato C’era una volta a… Hollywood, Tarantino aveva infatti affermato di essere al lavoro su un libro, e di avere in progetto un’opera teatrale e una serie televisiva in cinque episodi. In ogni caso, un ipotetico ritorno di Beatrix Kiddo si conferma tutt’altro che escluso.

Marco Minniti

Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *