SERVANT: ACCUSE DI PLAGIO E “MASCHILISMO” PER LA SERIE PRODOTTA DA M. NIGHT SHYAMALAN

SERVANT: ACCUSE DI PLAGIO E “MASCHILISMO” PER LA SERIE PRODOTTA DA M. NIGHT SHYAMALAN
La serie del network Apple TV+, prodotta da M. Night Shyamalan, è stata accusata di aver plagiato il film di Francesca Gregorini La verità su Emanuel, rileggendone la storia “da un'ottica maschile”.

Arriva un’accusa di plagio, con un’insolita “aggravante”, per Servant, serie distribuita dalla piattaforma streaming Apple TV+, creata da Tony Basgallop e prodotta da M. Night Shyamalan con la sua Blinding Edge Pictures. I produttori hanno infatti ricevuto una denuncia per plagio da parte di Francesca Gregorini, regista italoamericana che nel 2013 aveva diretto il film La verità su Emanuel. Secondo la regista, la trama di Servant ricalcherebbe integralmente quella del suo film del 2013, aggiungendo però un’ottica prettamente maschile e discriminatoria verso le donne.

Servant narra la storia di una coppia che, dopo aver perso suo figlio, si procura una “bambola reborn” (bambole disegnate per somigliare il più possibile ai bambini) per mantenere in vita la memoria del bambino defunto, e aiutare la madre Dorothy a uscire dallo stato di profonda depressione in cui è precipitata. La coppia assume, per “badare” alla bambola, una giovane tata, che formerà con essa un inquietante legame.

Secondo la Gregorini, il suo film e la serie condividerebbero un gran numero di elementi, “dai grandi temi condivisi agli archi narrativi dei personaggi, fino ai dettagli minuti identici”. Tuttavia, secondo la regista, gli eventi del plot sarebbero rappresentati “a volte attraverso l’ottica di due uomini, che guardano e fanno commenti sulla ‘pazzia’ della donna mentre sorseggiano shot di tequila e commentano su quanto la tata sia appetibile sessualmente”. Secondo la denuncia, “anche se il sistema patriarcale di Hollywood a volte si manifesta in forme esplicite e rozze, lo stesso sistema può operare anche in modo più subdolo, come in questo caso”.

Non è stato finora fatto nessun commento né dalla società di Shyamalan né dalla stessa AppleTV+, che ha da poco rinnovato Servant per una seconda stagione.

Marco Minniti

Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *