DIAMANTI GREZZI

DIAMANTI GREZZI
di Benny Safdie, Josh Safdie


Scritto e diretto da Josh e Benny Safdie, Diamanti grezzi è un thriller che segue le disavventure di un gioielliere newyorkese impegnato in continui e disperati tentativi di pagare i suoi debiti di gioco. Selezionato tra i dieci migliori film del 2019 dal National Board of Review, che ha anche premiato Adam Sandler come miglior attore dell’anno, Diamanti Grezzi sarà disponibile sulla piattaforma Netflix da venerdì 31 gennaio.

Scommesse pericolose

Diamanti Grezzi è il nuovo film di Josh Safdie e Benny Safdie, già noti per il precedente thriller Good Time con Robert Pattinson. Uncut Gems (gemme non tagliate) è il titolo originale, sicuramente più appropriato per descrivere l’opale nero incorporato nella massa rocciosa recuperata da alcuni lavoratori etiopi durante la sequenza iniziale, nonché l’oggetto che innesca lo svolgimento della vicenda.

Protagonista del film è il proprietario di una gioielleria di New York Howard Ratner, interpretato da un sorprendente Adam Sandler. Sommerso da debiti di gioco e per questo costantemente minacciato, Ratner riesce a entrare in possesso dell’opale nero e a sfruttarlo in vendite all’asta e scommesse sempre più rischiose, nel tentativo di pagare i suoi esattori e ottenere un ricavo per se stesso e la sua fidanzata. Diamanti Grezzi è infatti un crescendo di caos e violenza: fin dall’inizio ogni dialogo è costruito affinché le battute dei personaggi si accavallino l’una sull’altra, spesso senza pause o respiri, causando una quasi assenza di comunicazione tra i personaggi a favore di scontri verbali e urla continue. Scena dopo scena, la posta in gioco aumenta, e la tensione cresce, esplodendo in un finale inaspettato e degno del film.

In una carriera cinematografica che tra sketch al Saturday Night Live e frequentissime commedie lo ha visto affermarsi a livello mondiale come attore comico, Adam Sandler regala un’interpretazione inedita ma indubbiamente convincente. Nelle sue oltre due ore Diamanti grezzi non stacca quasi mai dal protagonista: Adam Sandler è ininterrottamente in scena, e ogni situazione è pensata e costruita dalla prospettiva e sul punto di vista del personaggio che interpreta. Supportato da un cast che comprende Idina Menzel, Julia Fox, l’ex campione sportivo Kevin Garnett e The Weeknd, che appare in un piccolo cameo, Adam Sandler si cimenta abilmente in quello che verrà forse ricordato come il ruolo più intenso della sua carriera, creando un antieroe estremamente complesso e facendo sì che, nonostante ciò, lo spettatore parteggi per lui fino alla fine.

I due registinon puntano sui sentimenti ma cercano il puro intrattenimento, dando vita a una pellicola emotivamente piatta ma senza dubbio coinvolgente, che trascina lo spettatore nella stessa spirale adrenalinica in cui è immerso il suo protagonista. Seppur a tratti piuttosto debole nella sceneggiatura – a fine film ci si ricorda soprattutto delle innumerevoli quantità di urla e imprecazioni piuttosto che di qualche dialogo significativo – Diamanti Grezzi è un thriller strutturalmente solido e scorrevole, non privo di colpi di scena, e sostenuto dalla brillante prova attoriale del suo protagonista. Imperdibile per gli appassionati del genere.

Diamanti grezzi poster locandina

Titolo originale: Uncut Gems
Regia: Benny Safdie, Josh Safdie
Paese/anno: Stati Uniti / 2019
Durata: 135’
Genere: Drammatico, Poliziesco, Thriller
Cast: Adam Sandler, Arthur Borukhov, Damien Howard, Demany Eastman, Eric Bogosian, Gerard McQuiller, Idina Menzel, Jacob Igielski, Jeremy Sample, Jonathan Aranbayev, Judd Hirsch, Julia Fox, Keith Williams Richards, Kevin Garnett, Lakeith Stanfield, Maksud Agadjani, Marshall Greenberg, Michael A. Sollecito, Mike Francesa, Noa Fisher, Paloma Elsesser, Pom Klementieff, Ronald Greenberg, Sean Ringgold, Shemsi Selimaj, The Weeknd, Todd Vulpio, Tommy Kominik
Sceneggiatura: Benny Safdie, Josh Safdie, Ronald Bronstein
Fotografia: Darius Khondji
Montaggio: Benny Safdie, Ronald Bronstein
Musiche: Daniel Lopatin
Produttore: Catherine Farrell, Eli Bush, Michael Bartol, Oscar Boyson, Scott Rudin, Sebastian Bear-McClard
Casa di Produzione: Elara Pictures, IAC Films, Scott Rudin Productions, Sikelia Productions
Distribuzione: Netflix

Data di uscita: 31/01/2020

Sara Di Nardo

Studentessa laureata in Journalism & Media, Culture and Identity presso la Roehampton University di Londra. Durante la mia permanenza in Inghilterra ho collaborato con il sito web cinematografico whatsontheredcarpet, e da settembre 2019 scrivo recensioni per Asbury Movies. Amo tutto ciò che è cinema e scrittura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *