AVENGERS: ENDGAME, CAPTAIN AMERICA INVECCHIATO HA FATTO PIANGERE LA MAMMA DI CHRIS EVANS

AVENGERS: ENDGAME, CAPTAIN AMERICA INVECCHIATO HA FATTO PIANGERE LA MAMMA DI CHRIS EVANS
In un'intervista, Evans ha rivelato che la sua versione anziana nel finale di Avengers: Endgame ha commosso fino alle lacrime sua madre.

Il finale di Avengers: Endgame ha avuto un forte impatto emotivo su molti fan, ma su una spettatrice in particolare questo impatto è stato più forte del previsto. Parliamo della mamma di Chris Evans, che si è commossa fino alle lacrime nel vedere l’immagine di suo figlio invecchiata. Il motivo: l’attore, così truccato, somigliava al nonno defunto.

Nel finale del film, lo ricordiamo, si vede Captain America, incaricato di riportare al loro posto le Gemme dell’Infinito, che opta per restare nel passato e vivere al fianco di Peggy Carter. Subito dopo, una versione anziana di Cap fa ritorno al presente, per passare il testimone (o meglio, lo scudo) al suo successore Sam Wilson (interpretato da Anthony Mackie).

L’attore ha rivelato la reazione di sua madre, che di fronte alla scena si è trovata a rivivere intensi ricordi di famiglia, in un’intervista a Esquire.

Evans sembra proprio aver concluso la sua esperienza come Captain America, e lo stesso finale di Endgame lascia pochi dubbi in tal senso. L’attore, dopo essere apparso nel fortunatissimo Cena con delitto – Knives Out, sta ora promuovendo la miniserie di Apple TV+ Defending Jacob. Inoltre, Evans dovrebbe affiancare Taron Egerton e Scarlett Johansson nella nuova versione de La piccola bottega degli orrori, che sarà diretta da Greg Berlanti.

Qui potete leggere la nostra recensione di Avengers: Endgame.

Marco Minniti

Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *