JOHN CUSACK ATTACCATO DALLA POLIZIA MENTRE FILMA LE PROTESTE PER GEORGE FLOYD

JOHN CUSACK ATTACCATO DALLA POLIZIA MENTRE FILMA LE PROTESTE PER GEORGE FLOYD
L’attore ha diffuso un video in cui viene allontanato dalle forze dell’ordine mentre riprendeva le proteste che in questo periodo stanno infiammando gli USA.

John Cusack ha avuto un incontro/scontro con la polizia di Chicago, che non gradiva il suo atto di filmare le proteste seguite all’uccisione di George Floyd. L’attore ha pubblicato sul suo profilo Twitter un video in cui si sente (più che vedersi) l’intimazione degli agenti a lasciare il luogo delle proteste.

Sul social network, Cusack ha detto: “Alla polizia non è piaciuto che filmassi una macchina in fiamme, così sono venuti da me con i manganelli e hanno colpito la mia bicicletta.” Il video, di pochi secondi, documenta il comportamento intimidatorio degli agenti e i colpi di manganello sulla bici.

In un tweet successivo, Cusack ha affermato anche di essere stato colpito con dello spray al peperoncino, e ha aggiunto: “Sarei stupito se questo evento durasse solo un paio di giorni. Potrebbe essere l’inizio della ripugnante era di Trump. Grazie a Dio, pare che molti rivoli di protesta si stiano saldando in un’unica ondata”.

Marco Minniti

Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *