AN INSIGNIFICANT AFFAIR

AN INSIGNIFICANT AFFAIR
di Ning Yuanyuan


Ning Yuanyuan scrive e dirige An Insignificant Affair, una storia d’amore nata quasi per caso tra due studenti liceali. Oscillando tra commedia e momenti più drammatici, il film racconta con delicatezza l’innocenza di un sentimento proibito. Al Far East Film Festival 2020.

Troppo giovani per innamorarsi

An Insignificant Affair è il primo film diretto da Ning Yuanyuan, un film di cui la regista è anche interprete e sceneggiatrice. Presentata nel corso della ventiduesima edizione del Far East Film Festival, la pellicola racconta l’amore adolescenziale. Dalla vita scolastica all’amicizia, dal rapporto genitori-figli al timore verso un futuro incerto: ogni tematica trattata è esplorata dalla prospettiva dei due giovani protagonisti.

He Xiaoshi e Lin Xiaoyu (Ning Yuanyuan) sono degli studenti liceali intrappolati in un sistema scolastico che vieta qualsiasi legame sentimentale tra i suoi alunni. Sorpresi a tenersi per mano, la preside li costringe a scrivere un’autocritica da leggere davanti ai loro compagni. La dinamica esplorata da questo momento è interessante: più volte richiamati da preside e insegnante per la loro mancanza di sincerità e senso di colpa, He Xiaoshi e Lin Xiaoyu sono obbligati ad ammettere la gravità di uno sbaglio che non sentono di aver commesso.

Ning Yuanyuan gioca molto bene su questo contrasto. Più aumentano i rimproveri di genitori e figure scolastiche, più cresce il loro legame; più è screditata la loro relazione, più lo spettatore li vede passare del tempo insieme. L’innocenza del sentimento che li unisce si riflette sia nei colori caldi che vestono le loro scene sia nella delicatezza dei gesti che condividono: dal leggero sfiorarsi ai regali pensati con cura; dal prendersi in giro al proteggersi l’un l’altra. Nonostante il rischio, An Insignificant Affair non cade mai nel melenso. Inserendo la vicenda all’interno di un contesto tutt’altro che felice, Ning Yuanyuan non solo protegge la storia d’amore da un risvolto sdolcinato, ma la rende motivo di positività e speranza: davanti alla durezza del presente che li circonda, i due protagonisti – e lo spettatore stesso – vivono quel sentimento come un vero e proprio respiro di sollievo.

Attraverso la storia d’amore che racconta, infatti, la regista denuncia la rigidità di un sistema scolastico che schiaccia l’emozione del singolo in favore di una collettività produttiva e di successo. Innamorarsi è una perdita di tempo; l’amore è un sentimento legittimo per la sola età adulta. Ai ragazzi non resta che concentrarsi sullo studio, privandosi di qualsiasi altra distrazione. A differenza dell’opinione adulta, tuttavia, è grazie a Lin Xiaoyu se He Xiaoshi ha voglia di studiare, ed è ciò che prova per lei – piuttosto che la sua punizione o il rimprovero degli insegnanti – a spingerlo a proseguire gli studi e a dare il massimo, divenendo uno tra i sette migliori studenti della scuola.

Grazie ai suoi interpreti e a una sceneggiatura essenziale ma intelligente, An Insignificant Affair diventa un piacevole ritratto di vita, raccontato attraverso gli occhi dei suoi giovani protagonisti. A Ning Yuanyuan non servono dialoghi lunghissimi o dichiarazioni teatrali: la storia d’amore che porta sullo schermo funziona perfettamente proprio per la sua semplicità. Il film, infatti, racconta con una facilità sorprendente la profondità di un sentimento genuino, trasparente e – forse proprio perché non adulto – reale.

An Insignificant Affair poster locandina

Titolo originale: Xiao Shi Er
Regia: Ning Yuanyuan
Paese/anno: Cina / 2020
Durata: 102’
Genere: Drammatico
Cast: Chen Chengyu, Ding Wenbo, Dong Bowen, Han Xun, Ning Yuanyuan, Qian Baoxiu, Song Yingchun, Sun Lufei, Zhang Haoxuan
Sceneggiatura: Ning Yuanyuan, Ye Xiaobai
Fotografia: Gao Shiyi
Montaggio: Jia Cuiping
Musiche: Jae Gweon Han
Produttore: Li Long, Song Jia
Casa di Produzione: iQiyi Pictures, Liangrun Pictures, Wuxi Big Cat Film and Tv Culture development Co.

Sara Di Nardo

Studentessa laureata in Journalism & Media, Culture and Identity presso la Roehampton University di Londra. Durante la mia permanenza in Inghilterra ho collaborato con il sito web cinematografico whatsontheredcarpet, e da settembre 2019 scrivo recensioni per Asbury Movies. Amo tutto ciò che è cinema e scrittura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *