ISLAND: LEONARDO DICAPRIO PRODURRÀ UNA SERIE TRATTA DAL ROMANZO DI ALDOUS HUXLEY

ISLAND: LEONARDO DICAPRIO PRODURRÀ UNA SERIE TRATTA DAL ROMANZO DI ALDOUS HUXLEY
fonte: Variety

La Appian Way di Leonardo DiCaprio, insieme alla In Good Company Films, sta sviluppando una serie tratta da quello che fu l’ultimo romanzo di Aldous Huxley, L’isola.

È in arrivo una serie tratta da quello che fu l’ultimo romanzo di Aldous Huxley, L’isola: a produrre Island ci sarà la Appian Way di Leonardo DiCaprio, insieme alla In Good Company Films.

Il romanzo di Huxley, pubblicato nel 1962, raccontava il naufragio di un cinico giornalista sull’immaginaria isola di Pala, nell’Oceano Indiano; qui, l’uomo, inizialmente intenzionato a sfruttare le risorse naturali dell’isola, viene a contatto col modo di vita e la cultura degli indigeni, che hanno creato una struttura sociale autonoma e alternativa, finendo per restarne conquistato. Il protagonista inizierà a vivere così come un abitante di Pala – incluse le avventure con le droghe psichedeliche – modificando profondamente quella che era la sua missione originaria.

Huxley scrisse L’isola come ideale controcanto utopico al suo romanzo più famoso, Il mondo nuovo, che raccontava invece una società distopica. L’isola esplora al contrario i temi della libertà e delle possibilità del potenziale umano. Lo scrittore morì di cancro un anno dopo l’uscita del romanzo, nel 1963.

La serie Island vedrà come produttori esecutivi Davisson e DiCaprio per la Appian Way, insieme a George DiCaprio e Roee Sharon. Andrew Alter e Jason Whitmore saranno invece i produttori esecutivi per la In Good Company Films.

Marco Minniti

Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *