NO TIME TO DIE NON ANDRÀ IN STREAMING, MA CI SONO STATE TRATTATIVE CON APPLE E NETFLIX

NO TIME TO DIE NON ANDRÀ IN STREAMING, MA CI SONO STATE TRATTATIVE CON APPLE E NETFLIX
fonte: /Film, Variety

Il venticinquesimo film della serie di James Bond, più volte rimandato a causa del coronavirus, ha attualmente una data di uscita fissata per aprile 2021. Fonti della MGM confermano tuttavia che la major ha considerato di vendere i diritti del film a una piattaforma streaming.

No Time to Die, venticinquesimo film della serie di James Bond, è stato tra i primi titoli ad aver subito una serie di rinvii a causa della pandemia di Covid-19. Con una data di uscita inizialmente prevista per aprile 2020, il film è stato posticipato dapprima a novembre 2020; tuttavia, l’aggravarsi della pandemia ha costretto poi i produttori a fissare una nuova data di uscita per aprile 2021. Ma, prima di quest’ultimo rinvio, la MGM ha seriamente preso in considerazione l’idea di far uscire il film direttamente in streaming.

Variety riporta che gli executive della MGM hanno considerato l’idea di vendere No Time to Die a una piattaforma streaming, e che Apple e Netflix sono state in prima linea nelle trattative. Secondo “molteplici insiders in compagnie e studios rivali”, le trattative sono iniziate alla fine di settembre, con una richiesta economica da parte della MGM di circa 600 milioni di dollari. Cifra che alla fine è stata reputata troppo alta persino da due colossi come Apple e Netflix.

Il magazine riporta inoltre che la questione dei diritti di distribuzione si sarebbe fatta più complessa a causa delle tante partnership promozionali strette dalla produzione (Land Rover, Omega e Heineken), con le quali le due piattaforme streaming avrebbero dovuto raggiungere un qualche tipo di accordo. Inoltre, la presenza dei tanti partner produttivi del film di Bond e il fatto che la distribuzione internazionale fosse affidata alla Universal Pictures ha reso più complicato il raggiungimento di un’intesa.

Un portavoce della MGM ha affermato: “Non commentiamo i rumors. Il film non è in vendita. L’uscita del film è stata posticipata ad aprile 2021 per preservare l’esperienza cinematografica per gli spettatori”.

Tuttavia, i dati parlano di una perdita economica da parte della MGM che andrebbe dai 30 ai 50 milioni di dollari a causa dei rinvii del film; questo spiegherebbe la presa in considerazione di far uscire No Time to Die direttamente in streaming, analogamente a quanto fatto da altri studios per titoli come Greyhound – Il nemico invisibile, Coming 2 America e Without Remorse. Alla fine, tuttavia, l’onerosità dell’operazione e la complessità della questione distributiva hanno fatto in modo che l’idea venisse abbandonata.

La data di uscita attualmente fissata per No Time to Die è il 2 aprile 2021.

Marco Minniti

Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *