L’ISOLA DEL DOTTOR MOREAU: IN ARRIVO UNA SERIE TV ISPIRATA AL ROMANZO DI H.G. WELLS

L’ISOLA DEL DOTTOR MOREAU: IN ARRIVO UNA SERIE TV ISPIRATA AL ROMANZO DI H.G. WELLS
fonte: /Film

Il classico di H.G. Wells, già portato più volte sul grande schermo, sarà adattato in una nuova serie tv targata Gunpowder & Sky e scritta da Zack Stentz.

Si annuncia un reimagining televisivo, in chiave moderna, del classico di H.G. Wells L’isola del dottor Moreau: la produzione Gunpowder & Sky, attraverso la sua etichetta dedicata alla science fiction DUST, ha infatti messo in cantiere una nuova serie intitolata Moreau, che reinterpreterà il classico di Wells adattandone la storia al ventunesimo secolo.

A occuparsi dello script di Moreau, lo sceneggiatore Zack Stentz, già co-autore delle sceneggiature di X-Men – L’inizio e Thor (entrambi del 2011). La nuova serie sarà “focalizzata sulla scienziata di fama mondiale Jessica Moreau, il cui lavoro pionieristico nell’ingegneria genetica cattura l’attenzione di un milionario deciso a non fermarsi di fronte a niente pur di raggiungere il prossimo gradino nell’evoluzione umana”.

Il romanzo di Wells è stato già adattato per il grande schermo più volte: tra le versioni da ricordare, il cult L’isola delle anime perdute (1932) di Erle C. Kenton, con Charles Laughton e Bela Lugosi, la versione di Don Taylor L’isola del dottor Moreau (1977) con Burt Lancaster, e il poco fortunato L’isola perduta (1996) di John Frankenheimer, con Marlon Brando e Val Kilmer.

Parlando del nuovo progetto, Zack Stentz ha dichiarato: “Il romanzo del 1896 di H.G. Wells si è dimostrato incredibilmente preveggente su come la scoperta dei segreti del DNA avrebbe aperto la porta a un’umanità che gioca a fare Dio col mondo della natura, in modi strani e terrificanti. Ora, all’ombra della rivoluzione del CRISPR, sembra sia il momento perfetto per rivisitare Moreau e portarlo nel mondo del ventunesimo secolo, fatto di animali transgenici, bambini in provetta, e altre scoperte scientifiche di cui Wells non avrebbe neanche sognato”.

Marco Minniti

Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *