È MORTA VALENTINA PEDICINI, REGISTA DI DOVE CADONO LE OMBRE E FAITH

È MORTA VALENTINA PEDICINI, REGISTA DI DOVE CADONO LE OMBRE E FAITH
La regista di Brindisi, che da tempo combatteva contro una grave malattia, si è spenta nella notte a 42 anni. Il suo ultimo film, Faith, era stato presentato alla Berlinale.

La regista Valentina Pedicini, 42 anni, è morta nella notte al Policlinico romano Agostino Gemelli, dopo aver lottato contro una grave malattia. L’ultimo film della regista, Faith, era stato presentato all’ultimo Festival di Berlino, ricevendo ottimi riscontri di critica, e aveva poi conquistato il premio per il miglior documentario al Docs Barcelona 2019.

Nata a Brindisi il 6 aprile 1978, Valentina Pedicini si era diplomata in regia alla Zelig International school of documentary. Il suo documentario del 2013 Dal profondo, racconto della vita dell’ultima minatrice sarda, ha ottenuto il Premio Solinas, è stato presentato al Festival del Film di Roma ed è entrato nella cinquina dei candidati ai David di Donatello.

Nel 2016, la regista è stata presente alla Mostra del Cinema di Venezia col cortometraggio Era ieri, per poi tornare al Lido l’anno successivo con Dove cadono le ombre, suo primo lungometraggio di finzione, che fa ottenere alla protagonista Federica Rossellini il NuovoImaie Talent Award. Ottimi riscontri avevano ottenuto anche i suoi precedenti lavori Pater Noster (2008), Mio sovversivo amore (2009) e My Marlboro City (2010), quest’ultimo girato a Brindisi e incentrato sul contrabbando di sigarette.

Donatella Palermo, produttrice di Faith, l’ha ricordata così: “Oggi Valentina non c’è più. Questa appena trascorsa è stata la sua ultima notte. È difficile da accettare. Penso al suo film Dal Profondo: comincia con una discesa nell’oscurità della terra, un’immagine che si fa sempre più buia e una voce di donna che dice: ‘Respira, respira piano, non aver paura; presto i tuoi occhi si abitueranno al buio’. E alla fine del film una donna cammina sull’orizzonte e appare una scritta: E non so passare ora a nuoto la notte | ho fatto qualcosa contro la paura | mi sono seduta a scrivere | per chi vorrà sedersi. Ecco, Valentina non ha passato la notte, ma ha scritto i suoi film. Noi possiamo sederci a guardarli e qualcosa di lei c’è ancora.”

Marco Minniti

Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *