THE PROM: LE PRIME REAZIONI AL NUOVO MUSICAL DI RYAN MURPHY

THE PROM: LE PRIME REAZIONI AL NUOVO MUSICAL DI RYAN MURPHY
fonte: Indiewire

In uscita l’11 dicembre su Netflix, il musical con Meryl Streep e Nicole Kidman è stato mostrato in anteprima mondiale a un pubblico selezionato di giornalisti e operatori del settore, ricevendo reazioni per lo più positive.

Si è tenuta ieri, per un pubblico selezionato di giornalisti e operatori del settore, l’anteprima mondiale di The Prom, nuovo film diretto da Ryan Murphy (Glee, American Horror Story, The Politician) tratto dall’omonimo musical di Broadway del 2016. Il film di Murphy ha un cast infarcito di star, guidato da Meryl Streep e Nicole Kidman, affiancati da attori come James Corden, Kerry Washington, Keegan-Michael Key e Andrew Rannells.

La trama di The Prom vede protagonisti Dee Dee Allen (Meryl Streep) e Barry Glickman (James Corden), due star di Broadway in declino, che fanno un clamoroso fiasco nel loro ultimo spettacolo. Quando i due vengono a sapere di un caso di discriminazione in una scuola dell’Indiana, in cui a una liceale viene rifiutato di partecipare al ballo di fine anno insieme alla sua ragazza, i due decidono di sfruttare l’episodio per rinnovare la propria popolarità, sposando la causa delle due giovani. I due saranno aiutati da altre due stelle in declino, la corista Angie Dickinson (Nicole Kidman) e l’attore Trent Oliver (Andrew Rannells).

In un Q&A successivo al film, Murphy ha dichiarato: “La ragione per cui questo musical mi ha parlato direttamente è legata al fatto che da giovane avrei voluto vedere un film come questo. Speravo, crescendo, che non mi sarei sentito così solo nella mia vita. Come il personaggio di Jo Ellen, vengo dall’Indiana; era molto simile la sensazione di cercare una comunità e un luogo a cui appartenere, e mi piace che questo musical racconti qualcosa. È una storia sulla lotta per essere visti, ed essere inclusi nel discorso”.

Le reazioni via Twitter alla visione di The Prom sono state perlopiù positive. La cantante e attrice Rachel Zegler lo definisce: “un’esplosione di gioia, quello di cui avevamo bisogno in quest’anno da gettare nella spazzatura”, mentre la giornalista Anne Thompson scommette che il film riceverà “molti Golden Globes, sicuramente”. Il critico Clayton Davis considera il film di Murphy “pura gioia, un ingresso benaugurale in un anno che ha visto la sua quantità di tragedie”. La giornalista Kristin Lopez, al contrario, twitta che il film appare solo come “un episodio molto lungo di Glee, mentre Matt Neglia, di Next Best Picture, sottolinea che “ogni elemento di The Prom è gonfiato ed esagerato”, e che “tutti i dialoghi appaiono come un ammiccamento manipolativo alla macchina da presa”.

Una selezione delle reazioni via Twitter alla visione di The Prom è consultabile qui sotto. Il film di Ryan Murphy sarà visibile su Netflix a partire dall’11 dicembre.

Marco Minniti

Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *