THE PROM

THE PROM
di Ryan Murphy


The Prom è il nuovo, sfavillante prodotto targato Netfilx. Diretto per l’occasione da Ryan Murphy, il film racconta senza alcun cinismo (e con tantissimo glitter) una storia d’amore, tolleranza e accettazione. Da venerdì 11 dicembre disponibile su Netflix.

Inno all'accettazione

Diretto da Ryan Murphy (creatore di Glee e altre serie di successo come The Politician, Hollywood e American Horror Story), The Prom è l’adattamento cinematografico dell’omonimo musical di Broadway. Scritto da Bob Martin e Chad Beguelin – responsabili rispettivamente di libretto e testi della versione teatrale – il film, seppur con qualche cambiamento, ne segue fedelmente la storia.

Siamo a Edgewater, Indiana. Emma è una studentessa liceale che chiede semplicemente di poter portare la sua ragazza al ballo della scuola. Tuttavia, il suo desiderio si scontra con una comunità omofoba che, per impedirle di mettere in pericolo i valori (bigotti) su cui è fondata, cancella il ballo. A questo punto, la storia di Emma si intreccia con alcune star di Broadway: alla ricerca di una causa persa da seguire per far sì che i riflettori tornino a puntare su di loro, quattro attori decidono di partire per l’Indiana e aiutare la ragazza.

Nonostante le due ottime protagoniste – Ariana DeBose e Jo Ellen Pellmanal sono al loro primo ruolo importante – The Prom intrattiene soprattutto grazie ai grandi nomi del suo cast. Meryl Streep, James Corden, Nicole Kidman e Andrew Rannells sono perfetti nei ruoli che interpretano, e le dinamiche che si sviluppano tra i loro personaggi sono quelle più esilaranti e commoventi della pellicola. In aggiunta, un grande punto di forza del film è sicuramente la colonna sonora: composta per la versione teatrale da Matthew Sklar, le sue canzoni sono incredibilmente orecchiabili e coinvolgenti.

La pellicola, così come il musical originale, è pensata per veicolare un messaggio di speranza e tolleranza. Grazie alla colonna sonora, all’interpretazione degli attori e alle scelte stilistiche del regista, The Prom si trasforma in un irrefrenabile e coloratissimo inno all’accettazione. Il suo finale afferma un equilibrio irraggiungibile nella vita reale: è un equilibrio utopistico ma perfettamente in linea con il tono del film che – dato il periodo particolare che il mondo intero sta vivendo – diventa una vera e propria boccata d’aria fresca.

The Prom è un prodotto che può non piacere. A causa del tipo di storia che racconta e del finale più che ottimista che propone – il tutto fagocitato da un’esplosione di glitter, paillettes e colori – la pellicola rischia di sfociare nel troppo. Tuttavia, è fondamentale tenere in considerazione che musical di questo genere – come lo sono ad esempio Kinky Boots, Mamma Mia e Waitress – sono pensati per mettere in scena una versione migliorata e parecchio lontana della realtà. Coreografie corali e canzoni edificanti diventano il mezzo per veicolare buoni sentimenti e messaggi positivi, garantendo al suo pubblico la forma massima d’evasione. Come spiegato anche in una delle canzoni del film (We Look to You), è questo il potere del musical e del teatro, ed è esattamente questo che The Prom si prefigge di fare, riuscendoci a pieno.

The Prom poster locandina

Titolo originale: The Prom
Regia: Ryan Murphy
Paese/anno: Stati Uniti / 2020
Durata: 130’
Genere: Commedia, Musicale
Cast: Andrew Rannells, Ariana DeBose, Carmyne Rey, Chet Dixon, Cora Tran, Frank DiLella, James Corden, Jo Ellen Pellman, Keegan-Michael Key, Kerry Washington, Kevin Chamberlin, Logan Riley, Mary Kay Place, Meryl Streep, Mia Danelle, Nathaniel J. Potvin, Nico Greetham, Nicole Kidman, Phi Kenzie, Portia Bartley, Sam Pillow, Sofia Deler, Spencer Tomich, Tracey Ullman
Sceneggiatura: Bob Martin, Chad Beguelin
Fotografia: Matthew Libatique
Montaggio: Danielle Wang, Peggy Tachdjian
Musiche: David Klotz, Matthew Sklar
Produttore: Adam Anders, Alexis Martin Woodall, Bill Damaschke, Dori Berinstein, Ryan Murphy, Sara Stelwagen, Tanase Popa
Casa di Produzione: Dramatic Forces, Netflix, Ryan Murphy Productions, Storykey
Distribuzione: Netflix

Data di uscita: 11/12/2020

Articoli correlati:

Sara Di Nardo

Studentessa laureata in Journalism & Media, Culture and Identity presso la Roehampton University di Londra. Durante la mia permanenza in Inghilterra ho collaborato con il sito web cinematografico whatsontheredcarpet, e da settembre 2019 scrivo recensioni per Asbury Movies. Amo tutto ciò che è cinema e scrittura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *