BEN AFFLECK ELOGIA KEVIN FEIGE: “È IL PIÙ GRANDE PRODUTTORE DI TUTTI I TEMPI”

BEN AFFLECK ELOGIA KEVIN FEIGE: “È IL PIÙ GRANDE PRODUTTORE DI TUTTI I TEMPI”
In un’intervista, l’attore ha pubblicamente elogiato il presidente dei Marvel Studios, con cui Affleck aveva avuto modo di lavorare nel cinecomic Daredevil, nel 2003.

I film del Marvel Cinematic Universe, come espressione più popolare del moderno filone dei cinecomic, non smetteranno di suscitare discussioni tra gli appassionati di cinema; ma il talento produttivo che li ha originati, quello del presidente dei Marvel Studios Kevin Feige, sembra fuori discussione. Un talento che è stato recentemente riconosciuto anche da Ben Affleck, attore, regista, sceneggiatore e a sua volta produttore, frequentatore di lunga data degli ambienti hollywoodiani.

Affleck, oltre al suo ruolo di Batman in Batman v Superman: Dawn of Justice, conta nel suo curriculum anche la poco fortunata incarnazione di Daredevil del 2003, che vedeva proprio Feige nel ruolo di produttore associato. Un film che, per stessa ammissione dell’attore, “non era un buon prodotto”, e che – ha aggiunto Affleck – non è stato salvato neanche da quello che sarebbe poi diventato il più talentuoso produttore della storia di Hollywood.

Un elogio, quest’ultimo, che Ben Affleck ha fatto nel corso di un podcast con The Hollywood Reporter, nel corso del quale rifletteva sulla sua carriera. “Parlo di Kevin Feige, che è – lo devo dire – il produttore più grande e di maggior successo che sia mai vissuto”, ha detto Affleck. “È l’unica persona al mondo a cui crederei al 100% se mi dicesse: ‘So cosa vuole il pubblico. Faremo così’. Quel maledetto conosce il suo pubblico come nessun altro produttore – è un genio. È come un grande direttore di circo. Sa esattamente in che misura ammiccare al pubblico, quando toccare le corde dell’emozione, quante battute inserire, quali sono la sensibilità e il tono giusti”.

Un riconoscimento, quello di Affleck, che sicuramente farà discutere, ma che trova basi solide nei risultati commerciali di un franchise che per Hollywood è l’incarnazione dell’affidabilità: nonostante un paio di titoli che hanno fatto registrare risultati inferiori alle aspettative (nello specifico Iron Man 2 e Thor: The Darl World) nessun film del MCU è mai sceso sotto i 500 milioni di dollari al box office, ricevendo recensioni critiche perlopiù sufficienti, quando non decisamente positive.

Marco Minniti

Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *