RIZ AHMED STRINGE UN “FIRST LOOK DEAL” CON AMAZON

RIZ AHMED STRINGE UN “FIRST LOOK DEAL” CON AMAZON
Dopo aver recitato in Sound of Metal, l’attore e produttore ha firmato un “first look deal” con Amazon, attraverso la sua Left Handed Films.

Riz Ahmed si è guadagnato recentemente l’attenzione della critica, e una possibile candidatura agli Oscar, per la sua prova in Sound of Metal, dramma sulla perdita dell’udito di un batterista heavy metal che è stato distribuito a fine 2020 da Amazon Prime Video. Il film, la cui uscita cinematografica era inizialmente prevista per agosto 2020, ha avuto una distribuzione limitata nelle sale statunitensi dal 20 novembre 2020, per poi essere lanciato a livello globale da Prime Video il 4 dicembre seguente.

Ora, Riz Ahmed ha fatto sapere di aver firmato un “first look deal” proprio con gli Amazon Studios per i suoi prossimi lavori: di fatto, il distributore avrà un diritto di prima distribuzione su tutte le prossime produzioni della Left Handed Films, la casa produttrice di proprietà di Ahmed. Casa produttrice, quest’ultima, che tra l’altro ha recentemente accolto la ex executive AMC Allie Moore nel ruolo di vice presidente esecutivo e responsabile della sezione televisione.

Riz è un grande talento, e la sua visione, che amplia le storie con punti di vista sempre freschi e coraggiosi, si allinea perfettamente alla nostra”, ha dichiarato Jennifer Salke, capo della programmazione di Amazon. “Ci è piaciuto molto collaborare con lui in Sound of Metal, e siamo veramente emozionati per il fatto di continuare a costruire il nostro rapporto con lui, con Allie, e con l’intero team della Left Handed Films”.

Marco Minniti

Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *