MINISTRY OF UNGENTLEMANLY WARFARE: LA GUERRA DI GUY RITCHIE

MINISTRY OF UNGENTLEMANLY WARFARE: LA GUERRA DI GUY RITCHIE
Il regista inglese, dopo il recente The Gentlemen, si sta preparando a dirigere un war movie ambientato nella Seconda Guerra Mondiale, basato su un libro di Damien Lewis.

Dopo essersi specializzato nel genere gangsteristico, con alcune sortire nel thriller in costume (Sherlock Holmes) e nelle trasposizioni live action di classici animati (Aladdin) Guy Ritchie si cimenterà presto nel genere bellico. Deadline riporta infatti che il regista britannico scriverà e dirigerà Ministry Of Ungentlemanly Warfare per la Paramount Pictures, film ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale e basato sul libro Ministry of Ungentlemanly Warfare: How Churchill’s Secret Warriors Set Europe Ablaze and Gave Birth to Modern Black Ops di Damien Lewis.

A produrre il progetto ci sarà la Jerry Bruckheimer Films, nelle figure dello stesso Bruckheimer e di Chad Oman. La Paramount aveva acquistato i diritti del libro già nel 2015; da allora, il soggetto è passato di mano in mano, con l’ultima stesura opera di Arash Amel (che aveva già lavorato molte volte in passato con Bruckheimer).

La storia è ambientata nel 1939, col Regno Unito che si è trovato a subire diverse sconfitte dai tedeschi, e il suo presidente Churchill che decide di contrattaccare. La sua soluzione è quella di smettere di combattere seguendo “regole di ingaggio da gentiluomini” e di mettere insieme la prima squadra di soldati considerata “sacrificabile”, agenti segreti operativi che dovranno colpire oltre le linee nemiche. I membri, reclutati con la consapevolezza di poter essere uccisi, daranno un contributo importante alle vittorie sui nazisti, infrangendo ogni regola di guerra e utilizzando spesso l’inganno e il tradimento.

Dopo il live action di Aladdin, Guy Ritchie era tornato al genere gangsteristico col recente The Gentlemen (con Matthew McConaughey e Charlie Hunnam), e in questo momento sta per riunirsi con Jason Statham per la lavorazione di Five Eyes. Lo sceneggiatore Amel ha invece recentemente venduto il copione di Fred & Ginger agli Amazon Studios, per un progetto che includerà Jamie Bell e Margaret Qualley, e sta inoltre scrivendo il film Greek Freak per Disney+.

Marco Minniti

Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *