LOKI 1X04 – L’EVENTO NEXUS

LOKI 1X04 – L’EVENTO NEXUS
di Kate Herron
Quarto episodio di una prima stagione che si avvia lentamente a conclusione, questo L’evento Nexus è per Loki principalmente una puntata esplicativa, che tuttavia accumula domande laddove risponde (parzialmente) ad altre. Qualche espediente narrativo non convince del tutto, ma il fascino e il potenziale, come sempre, non mancano. Dal 30 giugno su Disney+.

TVA Strikes Back

Superato il giro di boa della metà, con un episodio (il precedente Lamentiis) che faceva dell’azione la sua componente principale, Loki torna in questo L’evento Nexus a far progredire in modo importante la narrazione, avendo come come location principale la sede della TVA. Ci torna, questo quarto episodio della serie Marvel/Disney+, con alcune importanti rivelazioni, che tuttavia aprono altre domande, le quali verosimilmente non tutte, alla fine di questa prima stagione, otterranno una risposta. Che la TVA non fosse esattamente ciò che i suoi difensori dichiaravano essere, era già sufficientemente chiaro, da quando Sylvie aveva rivelato la natura umana degli stessi agenti; che la stessa Sylvie, variante femminile di Loki introdotta dalla serie come una pericolosa criminale, fosse qualcosa di più di una semplice villain, era altresì abbastanza evidente. La cosa più scontata era che gli stessi Loki e Sylvie non fossero destinati a perire nell’apocalisse di Lamentiis, dopo aver mancato di poco l’astronave che doveva salvarli alla fine dell’episodio precedente; tuttavia, lo stratagemma qui usato per tenerli in vita – e per riportarli alla TVA – è abbastanza interessante ed efficace. L’amore tra due varianti dello stesso individuo causa un evento Nexus, una deviazione dalla Sacra Linea Temporale talmente rilevante da essere subito individuata. L’amore (e il desiderio) di un individuo per se stesso è qualcosa di inconcepibile per i Custodi Temporali. Si potrebbe aprire una riflessione sul narcisismo – e su come questo venga incarnato piuttosto bene dalla stessa figura di Loki – ma non sarebbe questa, probabilmente, la sede adatta.

Le tenebre della TVA
Loki 1x04 - L'evento Nexus recensione

Comunque, questo L’evento Nexus – tornato a una durata temporale (48 minuti) più in linea coi restanti episodi della serie – si apre in realtà con un flashback; un flashback ambientato, un po’ sorprendentemente, ad Asgard. Qui, facciamo la conoscenza di una Sylvie bambina, prelevata con la forza, nel suo tempo, da Ravonna e dagli altri Cacciatori della TVA, per un imprecisato evento Nexus da lei provocato. In procinto di essere “resettata”, la ragazzina riesce a liberarsi, iniziando la sua lunga esistenza di fuggitiva. Il flashback sembra unicamente funzionale a meglio precisare il passato di Sylvie (che abbiamo la conferma essere una creatura ben distinta da Loki, di sesso femminile fin dalla sua nascita) ma serve in realtà a mettere in una luce diversa – e ben più cupa – l’intera struttura della Time Variance Authorithy. Serve, in particolare, ad approfondire il ruolo di Ravonna, personaggio evidentemente ben più spietato e determinato di quanto non potesse apparire nei primi episodi. In una serie finora priva di veri villain – non lo sono neanche i fantomatici Custodi Temporali, di cui qui ci viene mostrata la natura artificiale – questa funzione sembra ora più vicina proprio al personaggio interpretato da Gugu Mbatha-Raw. Il finale dell’episodio, tuttavia, lascia un grande punto interrogativo anche su questo aspetto, portandoci a credere (ed è più che un’ipotesi) che la stessa Ravonna non sia che uno strumento nelle mani di qualcun altro. Di chi, non ci è dato ancora saperlo – e chissà se un po’ di nebbia verrà diradata o meno nei restanti due episodi.

Respiro generale e ritmo dell’azione
Loki 1x04 - L'evento Nexus recensione

Rallenta un po’ quanto a ritmo, questo L’evento Nexus – specie rispetto all’episodio immediatamente precedente – concentrando l’azione soprattutto nella parte finale, e nel lungo scontro che vede opposti Loki e Sylvie da una parte, e Ravonna coi suoi Cacciatori dall’altra. In fondo, tuttavia, è giusto così, in quanto questa prima stagione, che si avvia lentamente alla sua conclusione, deve iniziare a fornire qualche (seppur parziale) risposta. Si comprende così un po’ di più l’apparente frettolosità con cui il personaggio di Mobius – un Owen Wilson che ci era mancato nel precedente episodio, e che qui torna a sapersi far apprezzare – viene convinto da Loki della sua stessa natura umana; e si capisce un po’ di più anche lo stratagemma leggermente meccanico, forse poco credibile, con cui la stessa convinzione viene instillata nella Cacciatrice B-15 (una Wummi Mosaku che a questo punto acquista un peso maggiore nell’economia dell’intera trama). Se una serie come questa, per certi versi, deve prendersi il suo tempo per far evolvere i personaggi e la trama – evoluzione in cui ancora non si intravede un punto d’arrivo certo – per altri sceglie consapevolmente di essere più sbrigativa. Non dev’essere stato facile per gli sceneggiatori tenere insieme trama orizzontale e (accenni di) trama verticale, respiro generale del racconto e ritmo del singolo episodio. Tornano qui, ma appena accennati, i siparietti tra Tom Hiddleston e Owen Wilson, ma sembrano più che altro una lontana eco dei primi episodi, una specie di reminder per una serie che sembra ora voler prendere altre direzioni. Direzioni sempre più a 360 gradi tra lo spazio e il tempo (o tra i tanti spazi e tempi possibili) che accumulano interrogativi fornendo (per ora) solo risposte parziali. Il prosieguo – anche quello immediato, considerati finale e mid-credits scene di questo L’evento Nexus – si incaricherà, forse, di offrire qualche primo punto fermo. Ma il viaggio, probabilmente, è in realtà solo ai suoi inizi.

Titolo originale: Loki 1x04 - The Nexus Event
Regia: Kate Herron
Paese/anno: Stati Uniti / 2021
Durata: 48’
Genere: Azione, Fantascienza, Fantastico
Cast: Aaron Beelner, Alvin Chon, Cailey Fleming, Deobia Oparei, Gugu Mbatha-Raw, Jack Veal, Jon Levine, Neil Ellice, Owen Wilson, Philip Fornah, Richard E. Grant, Sasha Lane, Sophia Di Martino, Tom Hiddleston, Wunmi Mosaku
Sceneggiatura: Eric Martin
Fotografia: Autumn Durald
Musiche: Natalie Holt
Produttore: Eric Martin, Kevin Feige, Michael Waldron, Tom Kauffman
Casa di Produzione: Marvel Studios
Distribuzione: Disney+

Data di uscita: 30/06/2021

Marco Minniti

Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *