ADDIO A LOU CUTELL, ATTORE DI SEINFELD E GREY’S ANATOMY

ADDIO A LOU CUTELL, ATTORE DI SEINFELD E GREY’S ANATOMY
L’attore americano è morto il 21 novembre all’età di 91 anni. Una lunga carriera, la sua, che l’ha visto interpretare tra l’altro le due note serie televisive.

È morto il 21 novembre, all’età di 91 anni, Lou Cutell, attore americano noto soprattutto per aver interpretato il proctologo “Dr. Assman” Cooper nella fortunata serie Seinfeld, e per essere apparso anche nell’altrettanto nota Grey’s Anatomy. La sua è stata una lunga e fortunata carriera, spalmata in oltre un cinquantennio suddiviso tra cinema e televisione.

A dare l’annuncio della scomparsa dell’attore, su Facebook, l’amico Mark Furman. Questo il suo messaggio: “Dopo 91 anni, e una vita eccezionale, il mio amico Lou Cutell è tornato a casa. Un attore di cinema e di teatro, e un caratterista. È stato Big Larry in Pee Wee’s Big Adventure, Ass Man in Seinfeld, Abe in Grey’s Anatomy. Mi ha portato a casa di Lucille Ball, nel 1986. Riposa in pace, Lou”.

Nato a New York da genitori siciliani, Cutell aveva esordito nella recitazione a teatro, interpretando William Berry in The Young Abe Lincoln, per poi passare sul piccolo schermo nel 1964 col ruolo di Vinnie nel Dick Van Dyke Show. Da allora, ha interpretato una lunga serie di ruoli tra cinema e televisione: tra le serie in cui è apparso, Love Boat, Kojak, Alice, Hardcastle e McCormick e Un salto nel buio, mentre al cinema si ricordano le apparizioni in Bird e Tesoro, mi si sono ristretti i ragazzi.

Il suo ultimo ruolo sul piccolo schermo è stato proprio quello di Grey’s Anatomy, nel 2015, nel quarto episodio della dodicesima stagione.

Marco Minniti

Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *