NIGHTMARE: VENDUTA PER QUASI 3 MILIONI DI DOLLARI LA CASA DEL FILM

NIGHTMARE: VENDUTA PER QUASI 3 MILIONI DI DOLLARI LA CASA DEL FILM

La casa raffigurata nell’iconico franchise, teatro della gesta sanguinarie di Freddy Krueger, è stata recentemente venduta per la cifra di 2,98 milioni di dollari.

È stata tra le location preferite degli incubi degli appassionati di horror negli anni ‘80. Ora, la casa appartenuta al personaggio di Nancy Thompson, apparsa per la prima volta nel 1984 nel classico Nightmare – Dal profondo della notte di Wes Craven (e in seguito tornata in molti altri film della saga) è stata venduta per la cifra di 2,98 milioni di dollari. La casa, che si trova al 1428 di Elm Street nei film, e che nella realtà è situata a Los Angeles, è stata per decenni oggetto di visite da parte di fans provenienti da tutto il mondo.

Rispetto al look che aveva nel 1984, la casa – teatro delle gesta dell’iconico Freddy Krueger – ha subito poche modifiche. L’esterno è rimasto sostanzialmente invariato, a parte la riverniciatura della porta rossa in un più anonimo colore nero. Più sostanziali le modifiche agli interni, col cambio del mobilio e la nuova pittura delle pareti. La casa viene descritta sul sito specializzato Realtor.com come “una bellissima proprietà coloniale olandese, con un twist moderno”. All’interno della tenuta si trovano tre camere da letto, tre bagni, una cucina dal look vintage e un ampio cortile, con piscinia, patio e guest house separata.

L’occhio dei fans della saga di Nightmare è arrivato anche a riconoscere, nel 2021, la guest house della tenuta nello special prodotto da Netflix Inside, diretto da Bo Burnham: le ricerche hanno rivelato che all’epoca della realizzazione dello special, Burnham aveva una relazione con l’allora proprietaria della casa, la regista Lorene Scafaria. Il documentario targato Netflix, incentrato sul tema dell’isolamento e della battaglia contro la depressione, è stato realizzato di fatto proprio all’interno della casa degli ospiti. Qualcuno ha ipotizzato persino che il Freddy mascherato che si vede nelle immagini pubblicate online per vendere la casa fosse in realtà proprio Burnham.

Il prezzo originariamente richiesto da Lorene Scafaria per la proprietà era di 3,25 milioni di dollari, con una deadline per le offerte fissata alla mezzanotte di Halloween. L’affare si è infine perfezionato per un prezzo di poco inferiore alla cifra richiesta, prezzo che comunque viene considerato dallo stesso sito Realtor.com come più alto del 98,80% delle case situate nella stessa zona: una differenza dovuta ovviamente, in gran parte, al collegamento della location con la saga cinematografica.

La casa appartenuta a Nancy Thompson, bersaglio principale dell’onirico killer Freddy Krueger nel primo Nightmare – Dal profondo della notte, è tornata successivamente in vari altri film del franchise. L’ultima volta che è apparsa sul grande schermo è stata nel poco fortunato remake del 2010 intitolato in Italia Nightmare, che vedeva Jackie Earle Haley prendere il posto di Robert Englund nel ruolo dell’iconico assassino, dopo che Englund lo aveva interpretato in tutti i precedenti film della saga.

Marco Minniti
Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.