ATTACCO DI GIANNI AMELIO A FABIO FERZETTI, LA SOLIDARIETÀ DELLA REDAZIONE DELL’ESPRESSO

ATTACCO DI GIANNI AMELIO A FABIO FERZETTI, LA SOLIDARIETÀ DELLA REDAZIONE DELL’ESPRESSO

fonte: Comunicato stampa

Il Comitato di Redazione del settimanale L'Espresso dichiara solidarietà al critico Fabio Ferzetti, accusato da Gianni Amelio durante la conferenza stampa di Il signore delle formiche.

Pubblicità

La giornata di ieri del Festival di Venezia è stata segnata dalla presentazione del film di Gianni Amelio, Il signore delle formiche (leggi qui la nostra recensione). Ma anche dal duro faccia a faccia tra il regista e il critico del settimanale L’Espresso Fabio Ferzetti, durante la conferenza stampa. Il regista si è rifiutato di rispondere alle domande del giornalista, accusandolo di aver fatto “un titolo infame” alla recensione di Hammamet (per la cronaca era “Grande Favino, piccolo film”).

“Quando si scrive si deve essere all’altezza del film che si guarda e non si offende il regista. Non si scrive nel testo una frase che poi finirà nel titolo. Ho cancellato il tuo numero e non voglio avere rapporti con te per la vita. Il tuo giornale faceva bene a mandare qualcun altro” ha detto in una dichiarazione concitata.

Oggi è arrivata, tramite l’Associazione Stampa Romana, la solidarietà della redazione di L’Espresso al loro collega.

La redazione dell’Espresso esprime la sua totale solidarietà a Fabio Ferzetti, collaboratore e critico cinematografico del nostro giornale, per l’inqualificabile attacco subito in conferenza stampa alla mostra del cinema di Venezia dal regista Gianni Amelio. Amelio si è rifiutato di rispondere alle domande di Ferzetti accusandolo di aver scritto un “titolo infame” in un vecchio articolo, ribadendo la propria volontà di non avere rapporti con lui e aggiungendo che l’Espresso avrebbe fatto bene a mandare un altro giornalista al suo posto.

Riteniamo che queste affermazioni siano molto gravi e sottolineino ancora una volta quanto l’esercizio del diritto di critica sia diventato un insopportabile fastidio in un settore che, con poche eccezioni, si limita al ricalco di trionfali comunicati stampa.

A Fabio l’abbraccio di tutta la redazione, certa che continuerà a svolgere il suo lavoro con la sua abituale competenza e professionalità.

CdR L’Espresso

Il Signore delle formiche sarà in sala da domani e racconta la storia del processo ad Aldo Braibanti (Luigi Lo Cascio), accusato di plagio nei confronti di un giovane (maggiorenne) con cui intrecciò una relazione consensuale sul finire degli anni ’60.

Guarda il trailer di Il signore delle formiche

Pubblicità
Francesca Fiorentino
Giornalista professionista, ho cominciato a lavorare in radio e continuo a parlare attraverso i podcast. Amo il cinema, la scrittura, le margherite, le magliette a righe, i regali inaspettati e i taccuini nuovi. Ovviamente anche la pizza. Qui leggi il mio sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.