BEING THE RICARDOS

BEING THE RICARDOS

Nicole Kidman e Javier Bardem – guidati dalla regia di Aaron Sorkin – fanno rivivere sullo schermo due grandi divi della Hollywood di un tempo: Lucille Ball e Desi Arnaz. Atmosfera nostalgica, ottimo cast e sceneggiatura brillante: Being the Ricardos è l’ultimo prodotto di qualità firmato Amazon Prime Video. Disponibile sulla piattaforma dal 21 dicembre.

Una settimana a Hollywood

Pubblicità

Scritto e diretto da Aaron Sorkin, Being the Ricardos mostra una settimana nella produzione di una delle sitcom statunitensi più popolari di tutti i tempi: I Love Lucy (da noi Lucy ed io).

Siamo in una domenica del 1953. Lucille Ball e Desi Arnaz, sposati nella vita reale e coppia sullo schermo, vivono nel pieno del successo della loro serie. Tuttavia, nella settimana a venire dovranno fare i conti con diverse problematiche, tra cui la nuova gravidanza di lei, il possibile tradimento di lui e le conseguenze dell’annuncio di un conduttore radiofonico: “Lucille Ball è comunista”.

L’arte di scrivere

Being the Ricardos recensione

Se guardiamo alla carriera di Aaron Sorkin, non sorprende che la scrittura costituisca ancora una volta l’elemento di forza dell’intero film. The Social Network (2010), L’arte di vincere (2011), Steve Jobs (2015) e Codice d’onore (1992) sono solo alcuni dei lavori che testimoniano la raffinatissima penna dello sceneggiatore americano.

In Being the Ricardos troviamo i tratti distintivi del suo stile di scrittura: dialoghi fittissimi, grandi climax emotivi e battute serrate, il cui ritmo ricorda quello di una pièce teatrale. Il risultato è una sceneggiatura che, mettendo in scena il dietro le quinte, rispecchia perfettamente lo stile del programma che racconta. Infatti, I Love Lucy veniva registrato settimanalmente davanti a un pubblico di circa 300 persone: oltre che per la trasmissione televisiva, gli sketch dovevano funzionare anche per la performance live.

Grandi attori di oggi per grandi divi di ieri

Being the Ricardos recensione

La sceneggiatura di Aaron Sorkin prende vita grazie all’ottimo cast a cui è affidata. Primi fra tutti i due attori protagonisti: perfetti nei rispettivi ruoli, in piena sintonia e nominati ai prossimi Golden Globe come miglior attrice e attore in un film drammatico.

Nonostante il make-up un po’ sopra le righe, Nicole Kidman rende giustizia a un’icona hollywoodiana, navigando senza alcuno sforzo tra dramma e comicità. Allo stesso modo, Javier Bardem restituisce a pieno il carisma senza tempo del suo personaggio, destreggiandosi come attore, cantante e intrattenitore. È in ottima forma anche il resto del cast, tra cui spiccano J.K. Simmons nel ruolo di William Frawley, uno degli attori secondari della sitcom, e Alia Shawkat in quello di Madelyn Pugh, una delle principali sceneggiatrici del programma.

Donne a Hollywood

Being the Ricardos recensione

Being the Ricardos racconta l’esperienza femminile nella Hollywood dei cosiddetti anni d’oro, evidenziando come – anche quando in posizioni di influenza e potere – le donne fossero comunque soggette alle regole di un sistema fatto da uomini per gli uomini. Da un lato, è estremamente interessante la prospettiva dell’unica sceneggiatrice del gruppo: Madelyn sottolinea che per entrare nel giro una donna deve giocare di furbizia, scrivendo meglio degli altri e anticipando (o rubando) le battute dei colleghi. Dall’altro, la stessa Lucille Ball – seppur ricca e privilegiata – deve fare i conti con la società patriarcale di cui fa parte: le viene detto di accettare l’assenza del marito in quanto comportamento naturale dell’uomo; e la sua gravidanza rappresenta un problema che i produttori vogliono nascondere, preservando il codice morale degli spettatori. Inoltre, per tutto il film l’attrice deve preoccuparsi di tutelare l’ego di Arnaz: nonostante il talento smisurato, vediamo Lucille Ball costretta a sentirsi in difetto per il suo (meritato) successo, e costantemente impegnata a far sì che la sua influenza non sovrasti quella del marito.

La critica di Sorkin, tuttavia, si ferma in superficie: Being the Ricardos resta un patinato omaggio a una grande coppia di intrattenitori, alla sitcom che li vedeva protagonisti e al mondo hollywoodiano di un tempo, che il film dipinge con palpabile nostalgia.

Being the Ricardos poster locandina
Pubblicità

Scheda

Titolo originale: Being the Ricardos
Regia: Aaron Sorkin
Paese/anno: Stati Uniti / 2021
Durata: 132’
Genere: Drammatico, Biografico
Cast: Alia Shawkat, Baize Buzan, Christopher Denham, Clark Gregg, Dan Sachoff, Dana Lyn Baron, J.K. Simmons, Jake Lacy, Javier Bardem, Jeff Holman, John Rubinstein, Linda Lavin, Max Silvestri, Nelson Franklin, Nicole Kidman, Nina Arianda, Renee Pezzotta, Ronny Cox, Tony Hale
Sceneggiatura: Aaron Sorkin
Fotografia: Jeff Cronenweth
Montaggio: Alan Baumgarten
Musiche: Daniel Pemberton
Produttore: Steve Tisch, Jason Blumenthal, Todd Black
Casa di Produzione: Big Indie Pictures, Escape Artists, Amazon Studios
Distribuzione: Amazon Prime Video

Data di uscita: 21/12/2021

Trailer

Dagli stessi registi o sceneggiatori

Pubblicità
Sara Di Nardo
Studentessa laureata in Journalism & Media, Culture and Identity presso la Roehampton University di Londra. Durante la mia permanenza in Inghilterra ho collaborato con il sito web cinematografico whatsontheredcarpet, e da settembre 2019 scrivo recensioni per Asbury Movies. Amo tutto ciò che è cinema e scrittura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.