WILLOW 1X05

WILLOW 1X05

Il quinto episodio di Willow si configura solo apparentemente come una pausa lieve nell’epica della serie Disney+, contribuendo invece ad approfondire molti dei suoi personaggi, e introducendo inoltre l’importante figura di Scorpia di Boscotetro.

Radici e rivelazioni

Pubblicità

Dopo una puntata tesa e dai prevalenti toni dark, chiusa con un doppio cliffhanger (che mostrava da un lato l’imminente attacco dei Flagelli alla spedizione di Willow ed Elora, dall’altro il misterioso risveglio del principe prigioniero Airk) la serie Disney+ offre con questo Boscotetro un episodio prevalentemente dialogato e psicologico. Non che questo significhi, si badi bene, che manchino gli eventi fondamentali, in questo sesto capitolo della serie creata da Jonathan Kasdan; anzi, la nuova sosta del gruppo – stavolta nel temibile bosco del titolo, abitato dai cacciatori di ossa – offre l’occasione per far progredire alcune delle storyline principali dello show, non ultime quelle sentimentali. Un episodio teso innanzitutto all’approfondimento dei personaggi, ma non per questo statico, incastonato da due momenti di forte tensione: innanzitutto la scena action che apre l’episodio, quella annunciata dalla fine della precedente puntata, che vede i protagonisti inseguiti dai Flagelli trovare rifugio nel bosco (il luogo che, secondo la leggenda, ti fa perdere la volontà spingendoti a restare nei suoi confini); e poi il nuovo cliffhanger, che vede l’accampamento del gruppo attaccato dai troll, che rapiscono la principessa Kit. In mezzo, una vicenda incentrata sulla scoperta da parte di Jade delle sue origini – figlia del generale dei cacciatori di ossa Kael, rapita da Sorsha in tenera età – ma anche sull’evoluzione di alcuni dei rapporti interni al gruppo (in primis quello tra Kit e la stessa Jade, nonché il conflittuale rapporto della stessa principessa con Elora).

Tensioni e romanticismi

Willow, Erin Kellyman e Ruby Cruz in una scena del quinto episodio
Willow, Erin Kellyman e Ruby Cruz in una scena del quinto episodio della serie

Sembra, per larga parte della sua durata, un episodio lieve e ridanciano, questo Boscotetro (a dispetto del suo stesso titolo); ma in realtà, alla fine di questa (presumibile) prima stagione della serie, probabilmente ce lo ricorderemo come uno dei più narrativamente importanti degli otto programmati. Più che descrivere una nuova alleanza in fondo tutt’altro che imprevedibile – quella tra la “Compagnia di Elora” (ormai l’abbiamo ribattezzata così) e i cacciatori di ossa di stanza nella foresta – l’episodio dona ulteriore spessore al personaggio di Jade, apolide di cui finalmente ci vengono spiegate le origini, problematizzando il suo stesso rapporto con Kit. La contrastata relazione tra le due donne, infatti – presentata, fin dall’inizio, come uno dei subplot centrali della serie – si fa finalmente più esplicita, ma soprattutto si riequilibra; e lo fa mostrando stavolta la stessa Jade (quella che aveva deciso inizialmente di interromperla, per perseguire il proprio destino di guerriera) come autentico anello debole. La stessa, infatti, si sente ferita quando scopre che l’amica le ha taciuto i suoi sospetti sulle sue autentiche origini, scavando un solco che sarà ricomposto solo nel pre-finale, interrotto dal citato cliffhanger. Nel contesto della serie, che opportunamente aggiorna gli stilemi del fantasy presentando un rapporto omosessuale come una delle possibilità contemplate, l’aspetto romantico viene così in primo piano; una componente bissata dai divertenti tentativi del principe Graydon – che si conferma figura interessante e tutt’altro che banale – di conquistarsi l’affetto e il riconoscimento da parte della stessa Elora.

In prugna veritas

Willow, Adwoa Aboah in una scena del quinto episodio
Willow, Adwoa Aboah in una scena del quinto episodio della serie

Tra gli eventi degni di nota di questo quinto episodio di Willow va ricordato il ritorno dello gnomo Rool, vecchio compagno di viaggio dello stregone, in un ruolo che si rivela tuttavia poco più di un cameo (atto più che altro a strizzare l’occhio ai fans del film del 1989); ma sopratutto l’introduzione del personaggio della regina dei cacciatori di ossa, Scorpia, sorella ritrovata di Jade e vecchia nemica della madre di Kit, Sorsha. Proprio il contrapposto background familiare delle due donne è un altro degli elementi che rende più problematico il loro rapporto, donando altresì (soprattutto) complessità all’intera trama: i tempi della manichea divisione tra bene e male del film di Ron Howard – dalla struttura narrativa piuttosto semplice nelle basi – sembrano ormai essere lontani. Anche se in Boscotetro prevale l’humour – tutto concentrato nelle schermaglie da vecchi amanti di Scorpia e Boorman, nella simpatica goffaggine da innamorato di Graydon, e in una Elora sempre più sfacciata, che sembra aver (quasi) completato il suo apprendistato magico – l’episodio concorre in realtà a costruire un’epica, quella di un universo fantasy che la serie sta attentamente ampliando e approfondendo. Le “prugne magiche” offerte dal popolo del bosco ai protagonisti – che costringono a dire la verità – favoriscono le rivelazioni contenute nella puntata, parallelamente al clima vagamente psichedelico e hippie (con tanto di canzone in atmosfera, qui la rivisitazione del classico Crimson and Clover per opera della band alternativa Pom Pom Squad). Tra una settimana, assisteremo presumibilmente a un nuovo scontro – coi troll rapitori – e forse a nuove rivelazioni, per una serie che finora sta mantenendo un ottimo equilibrio tra fedeltà al modello ispiratore e capacità di stupire e (a volte) spiazzare. Speriamo si prosegua su questa strada.

Willow, la locandina italiana della serie

Scheda

Titolo originale: Willow
Creata da: Jonathan Kasdan
Regia: Philippa Lowthorpe
Paese/anno: Stati Uniti / 2022
Genere: Drammatico, Fantasy, Avventura, Azione
Cast: Erin Kellyman, Tony Revolori, Amar Chadha-Patel, Ellie Bamber, Ruby Cruz, Warwick Davis, Adwoa Aboah, Claudia Hughes, Joonas Suotamo, Kevin Pollak, Amalia Vitale, Charlie Rawes
Sceneggiatura: Hannah Friedman, John Bickerstaff, Jonathan Kasdan
Fotografia: James Friend
Montaggio: Stephen O'Connell, Miikka Leskinen
Musiche: Xander Rodzinski
Produttore: Ron Howard, Hannah Friedman, Wendy Mericle, Michelle Rejwan, Hameed Shaukat, Kathleen Kennedy, Tommy Harper, Jonathan Kasdan, Julia Cooperman, Roopesh Parekh
Casa di Produzione: Imagine Entertainment, Lucasfilm, MGM Television, Lucasfilm Television
Distribuzione: Disney+

Data di uscita: 21/12/2022

Pubblicità

Trailer

Dagli stessi registi o sceneggiatori

Pubblicità
Marco Minniti
Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.