A QUIET PLACE, JEFF NICHOLS LASCIA LA REGIA DELLO SPIN-OFF

A QUIET PLACE, JEFF NICHOLS LASCIA LA REGIA DELLO SPIN-OFF

Nichols, inizialmente designato per dirigere lo spin-off del popolare franchise fanta-horror, si è allontanato dal progetto per dedicarsi ad altro. La Paramount è ora alla ricerca di un sostituto.

Pubblicità

Il previsto spin-off di A Quiet Place, che dovrebbe espandere l’universo dei due film diretti da John Krasinski, ha perso il suo regista. Jeff Nichols, infatti, inizialmente designato dalla Paramount Pictures per dirigere il progetto (ancora senza titolo) si è voluto tirare indietro, apparentemente per dedicarsi ad altro. Secondo quanto riportato da Deadline, si sarebbe trattato di un allontanamento “amichevole”, in quanto il regista di Mud avrebbe preferito concentrarsi su un altro progetto dello studio, sempre di genere sci-fi ma totalmente originale.

I giochi sono tornati aperti, quindi, per la scelta del regista, proprio quando tutto sembrerebbe pronto per iniziare le riprese di questo nuovo progetto. La Paramount starebbe attualmente valutando una rosa di altri registi, anche se al momento non è stato fatto nessun nome. Restano altresì misteriosi i contorni di questo progetto, al di là di pochi punti fermi: non si chiamerà A Quiet Place III, sarà uno spin-off e non un sequel, e porterà in altre direzioni l’universo originariamente creato da John Krasinski.

È stato lo stesso Krasinski, sceneggiatore, regista e attore dei due precedenti film, a confezionare l’idea per questo nuovo film, lasciandone tuttavia ad altri la realizzazione. Né lui né la protagonista degli altri due film, Emily Blunt, sembrerebbero al momento coinvolti nel progetto, su cui per ora, a livello di trama e cast, lo studio ha scelto di mantenere il più stretto riserbo.

I primi due episodi di A Quiet Place hanno riscosso ottimi riscontri a livello di pubblico e critica: il primo film, datato 2018. ha incassato complessivamente 334 milioni di dollari a fronte di un budget di soli 17 milioni, ottenendo recensioni universalmente positive; A Quiet Place II, col budget decisamente più corposo di 61 milioni di dollari, ne ha comunque incassati 297, nonostante sia uscito ancora in piena pandemia. Le recensioni per il secondo film, pur meno entusiastiche rispetto a quelle del primo episodio, sono rimaste comunque perlopiù positive.

Pubblicità
Marco Minniti
Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.