ALINA OF CUBA, JOHN LEGUIZAMO CONTRO LA SCELTA DI JAMES FRANCO: “NON È LATINO”

ALINA OF CUBA, JOHN LEGUIZAMO CONTRO LA SCELTA DI JAMES FRANCO: “NON È LATINO”

John Leguizamo ha criticato il casting di James Franco nel ruolo di Fidel Castro, parlando di appropriazione indebita di una storia latina da parte di Hollywood.

Pubblicità

John Leguizamo si è scagliato, su Instagram, contro la scelta di affidare a James Franco il ruolo del presidente cubano Fidel Castro, nel prossimo film Alina of Cuba. L’attore non ha mandato giù il casting di un attore non latino per interpretare un ruolo di una personalità così in vista, criticando quella che ritiene un’appropriazione indebita della storia da parte hollywoodiana.

Com’è possibile che questa situazione vada ancora avanti?”, ha scritto l’attore. “Com’è possibile che Hollywood continui a escluderci, e nel contempo a rubare le nostre storie? Basta con l’appropriazione da parte di Hollywood e delle piattaforme! Boicottiamoli! In più, questa è una storia difficile da raccontare senza un’esaltazione, e questo sarebbe sbagliato! Non ho niente contro Franco, ma non è Latino!”

Lo stesso John Leguizamo, nel 2020, aveva parlato apertamente della sottorappresentazione, da parte del cinema e della tv statunitensi, delle storie dei latinoamericani. “Siamo in meno dell’1% delle storie raccontate da Hollywood, dalle piattaforme e dai network, eppure siamo il 20% della popolazione e portiamo il 25% degli incassi al box office americano. È un danno che i nostri ragazzini non abbiano modelli positivi in cui riconoscersi”.

Alina of Cuba, le cui riprese inizieranno il prossimo 15 agosto, racconterà la storia di Alina Fernandez, figlia segreta di Fidel Castro, in seguito diventata sua oppositrice. Il ruolo della protagonista è stato affidato all’attrice Ana Villafané, che sarà affiancata da James Franco nei panni del lider maximo. Stando alle dichiarazioni dei produttori, il casting di Franco è stato approvato dalla vera Alina Fernandez.

Pubblicità
Marco Minniti
Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.