THE BOOK OF BOBA FETT 1X05 – IL RITORNO DEL MANDALORIANO

THE BOOK OF BOBA FETT 1X05 – IL RITORNO DEL MANDALORIANO

Creata da Jon Favreau

Le aspettative preannunciate dal quarto episodio di The Book of Boba Fett trovano concretezza grazie alla comparsa in scena del Mandolariano. Un personaggio così enigmatico e ricco di sfumature da conquistare la scena e un capitolo intero per un crossover che fa ben sperare per il futuro. Su Disney+.

Questa è la via

Pubblicità

Il quarto episodio di The Book of Boba Fett aveva fatto ben sperare per il futuro di questa serie dopo un inizio non brillante e troppo attendista. Bene, le aspettative finalmente non sono state disattese ma il merito non è certo del personaggio Boba Fett, almeno non direttamente. Il quinto capitolo di questa nuova avventura intergalattica, infatti, deve il suo successo e il netto cambiamento di livello all’entrata in scena del Mandaloriano. Al centro della prima serie televisiva dedicata al mondo di Star Wars, questo eroe enigmatico, ma dal carattere sfaccettato e inaspettatamente umano, torna in un nuovo crossover, dopo quello già preannunciato nella seconda stagione di The Mandalorian. Per chi non lo ricordasse, infatti, Mando, Fett e Fennec Shand sì trovano per la prima volta sul pianeta Tython per recuperare proprio l’armatura di Fett.

Un incontro che, considerato il nuovo plot twist non sembra assolutamente casuale. D’altronde entrambe le serie tv nascono dalla fantasia e dalla penna di John Favreau; non stupisce, dunque, che questi costruisca una nuova occasione per una nuova coalizione a tre per fermare i Pike. Quello che veramente conta, però, è la spinta propulsiva che il Mandaloriano riesce a imporre al quinto episodio, diventando l’unico protagonista assoluto. Pur non aggiungendo nessun nuovo tassello alla nuova narrazione, la sua presenza riempie dei vuoti essenziali ma, allo stesso tempo, ci riporta verso ambientazioni onestamente collegate alla tradizione. Come se non bastasse, poi, la bellezza estetica sembra impadronirsi improvvisamente delle immagini abbandonando, finalmente, quella sorta di ricostruzione posticcia e cartonata dei primi tre episodi. Dopo tanta attesa, dunque, ci si trova nuovamente immersi nell’immensità della galassia che, pur ricostruendo o reinterpretando la realtà attuale, riesce nell’impresa di consegnare, finalmente, un episodio armonioso, ben definito nell’estetica come nella narrazione dell’eroe nuovamente in viaggio per riscattare se stesso.

Bentornati a Star Wars

The Book of Boba Fett 1x05 recensione

Proviamo a riavviare il nastro della narrazionee vedere dove avevamo lasciato il Mandaloriano al termine della seconda stagione. In una delle ultime scene ricordiamo l’immagine di un misterioso Jedi che, a colpi di spada laser, stermina i droidi che assediano Mando, Dune, Fett e Shand. Questa figura si rivela essere nientemeno che Luke Skywalker, attratto dalla forza del piccolo Grogu e disposto a prenderlo con se per addestralo a riconoscere e utilizzare la Forza. Da quel momento Mando ha ripreso la sua attività di cacciatore di taglie fino a quando, in uno scontro poco amichevole, viene ferito e costretto a tornare dalla Tribù per farsi curare. Qui, nascosta nel substrato, la comunità è guidata dal’Armaiola, che rivela la natura di un oggetto al tempo stesso misterioso e leggendario conquistato dal Mandaloriano. Si tratta della spada oscura che, secondo gli antichi, regalerebbe il comando su Mandalor a chi l’ha conquistata in duello.

Nonostante questo, però, Mando viene allontanato dalla comunità dopo aver ammesso di aver trasgredito al dettame fondamentale di non togliersi mai il casco. Per questo motivo, dunque, errando come un eroe solitario arriva a Tatooine alla ricerca di un Razor Crest nuovo. Al suo posto lo attende un caccia stellare risalente a un periodo pre imperiale e l’incontro con Fennec Shand, che gli propone un accordo per aiutare Boba Fett contro i Pyke. Questa, a grandi linee è la struttura narrativa piuttosto semplice del quinto episodio che, però, deve all’ambientazione e al racconto per immagini significati ben più profondi e suggestioni più intense. Come già anticipato, infatti, possiamo affermare che questo capitolo di The Book of Boba Fett sia il più legato esteticamente alla mitologia di Guerre stellari.

The Book of Boba Fett 1x05 recensione

Un’ambientazione che, però, non ha una resa semplicemente estetica ma diventa parte integrante e fondamentale per raccontare il personaggio. Nella sua solitudine di antieroe, infatti, ferito e piegato, Mando attraversa a passo stentato le strade di una città dall’ispirazione moderna ma che, nel monocolore grafite con cui viene fotografata, fa risaltare sopra di se un ampio spazio stellato che, poi, scopriamo circondare completamente questo luogo misterioso. Con questa immagine di grande impatto visivo, dunque, viene nuovamente introdotto al pubblico il Mandolariano, non sconfitto ma, forse, privo di un reale scopo per cui combattere dopo l’avventura con il piccolo Grogu. Per questo motivo, dunque, l’arrivo su Tatooine, la ricostruzione del caccia, che alla mente riporta sempre riflessi del Millennium Falcon e di un avventuriero di nome Han Solo, e l’incontro con Shand, gli offrono un nuovo stimolo per tornare ad avere un ruolo fondamentale nella sua vita e non solo.

Conclusioni

Nonostante questo quinto episodio di The Book of Boba Fett mostri un netto miglioramento e un ritorno al genere e alla tradizione con pochissime cadute di stile che risultano onestamente impercettibili, rimane comunque un dubbio riguardo il successivo svolgimento della storia. A oggi, infatti, la serie è stata suddivisa in sette capitoli, il che vuol dire essere arrivati abbondantemente oltre la metà senza aver ancora raggiunto il cuore dell’intera vicenda. Questo, come già messo in evidenza, ha causato un distacco emotivo dai personaggi e dalla storia, essendo questa priva di un preciso coinvolgimento. La speranza, ovviamente, è nel futuro e, quindi, di trovarsi di fronte a un epilogo capace di sorprendere e cambiare completamente il giudizio globale sulla serie, nonostante alcuni singoli sprazzi di luce. D’altronde non è finita fino a quando non è finita.

The Book of Boba Fett 1X01 poster locandina

Scheda

Titolo originale: The Book of Boba Fett 1×05 – Return of the Mandalorian
Creata da: Jon Favreau
Regia: Bryce Dallas Howard
Paese/anno: Stati Uniti / 2022
Durata: 50’
Genere: Avventura, Fantascienza
Cast: Amy Sedaris, Arden Briar Voyles, Ardeshir Radpour, Jo Osmond, Jon Favreau, Leilani Shiu, Max Lloyd-Jones, Ming-Na Wen, Paul Sun-Hyung Lee, Pedro Pascal, Stephen Root, Temuera Morrison
Sceneggiatura: Jon Favreau, Noah Kloor
Fotografia: David Klein
Montaggio: Dylan Firshein
Musiche: Ludwig Göransson, Joseph Shirley
Produttore: John Bartnicki, Kathleen Kennedy, John Hampian, Dave Filoni
Casa di Produzione: Lucasfilm
Distribuzione: Disney+

Data di uscita: 26/01/2022

Pubblicità

Trailer

Pubblicità
Tiziana Morganti
Fin da bambina, ho sempre desiderato raccontare storie. Ed eccomi qui, dopo un po’ di tempo, a fare proprio quello che desideravo, narrando o reinterpretando il mondo immaginato da altri. Da quando ho iniziato a occuparmi di giornalismo, ho capito che la lieve profondità del cinema era il mio luogo naturale. E non poteva essere altrimenti, visto che, grazie a mia madre, sono cresciuta a pane, musical, suspense di Hitchcock, animazioni Disney e le galassie lontane lontane di Star Wars; e un ruolo importante l’ha avuto anche il romanticismo di Truffaut. Nel tempo sono diventata giornalista pubblicista; da Radio Incontro e il giornale locale La voce di Roma, passando per altri magazine cinematografici come Movieplayer e il blog al femminile Smackonline, ho capito che ciò che conta è avere una struggente passione per questo lavoro. D’altronde, viste le difficoltà e le frustrazioni che spesso s’incontrano, serve un grande amore per continuare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.