THE BOOK OF BOBA FETT 1X06 – DAL DESERTO UNO SCONOSCIUTO

THE BOOK OF BOBA FETT 1X06 – DAL DESERTO UNO SCONOSCIUTO

Creata da Jon Favreau

Il sesto capitolo di The Book of Boba Fett riporta sullo schermo atmosfere jedi e western per un insieme ben gestito e armonioso. Questo, però, non è veramente sufficiente per costruire una serie omogenea dal punto di vista narrativo, anche a causa di un protagonista completamente invisibile.

Non provare, fai

Pubblicità

Dopo un quinto episodio totalmente incentrato sulla figura del Mandolariano, The Book of Boba Fett è arrivato quasi all’epilogo senza essere riuscito a catalizzare in nessun modo l’attenzione su quello che doveva essere, almeno sulla carta, il personaggio principale. Anche in questo sesto capitolo, infatti, l’ex cacciatore di taglie rimane relegato sullo sfondo e in un breve frame verso la fine dell’episodio. Ciò che sconvolge maggiormente, però, è constatare come la sua assenza non si faccia minimamente sentire, contribuendo a creare, probabilmente, l’episodio migliore fino a questo momento sia per scelte registiche che per estetica. Una questione che dovrebbe far riflettere sulla validità di scegliere un protagonista così “invisibile” e poco caratterizzato, lasciando ad altre figure più carismatiche il compito di alzare il livello di empatia e partecipazione. Nello specifico, in questo Dal deserto uno sconosciuto, episodio scritto a quattro mani da Jon Fravreau e Dave Filoni, che firma anche la regia, la scena viene conquistata e divisa da due personalità imponenti per il mondo di Star Wars.

Con una divisione netta dello spazio e dell’estetica utilizzata, infatti, il Mandolariano condivide la scena niente meno che con l’eroe della saga originale per eccellenza. La presenza di Luke Skywalker, infatti, riempie completamente la parte centrale di questa narrazione, riportando la mente indietro ad atmosfere già viste ne Il ritorno dello Jedi e che sembrano risvegliare sempre un piacevole effetto nostalgia. Come se non bastasse, poi, immerso nel verde di una natura lussureggiante, Luke, diventato ormai maestro della Forza, prova ad addestrare il piccolo Grogu esattamente come Yoda aveva fatto con lui, mentre Mando li osserva da lontano. Dopo una breve attesa, però, decide di andarsene senza incontrare il suo amico, lasciandolo libero di scegliere una vita da Jedi. Nel frattempo, sullo sfondo, dei droidi stanno costruendo quella che sarà la scuola dove Skywalker proverà a iniziare al lato luminoso della forza anche il nipote, chiudendo, in questo modo, il cerchio narrativo con l’ultima trilogia.

Tra la sabbia e la foresta

The Book of Boba Fett 1x06 recensione

Come è stato già preannunciato, questo sesto episodio di The Book of Boba Fett rappresenta un piacere per gli occhi, visto che la scena viene suddivisa in due ambientazioni diverse, ma ugualmente particolareggiate ed evocative. L’episodio, infatti, inizia con un confronto in perfetto stile far west, genere tanto caro al regista, immerso nella vastità desolata di un paesaggio desertico e sabbioso. Qui ritorna in scena anche il personaggio di Cob Vanth, già incontrato nella seconda stagione di The Mandolarian. Cob veste la stella di sceriffo di Mos Pelgo, aprendo e chiudendo l’episodio con uno scontro tra pistoleri degno di un Mezzogiorno di fuoco. All’interno di questi due momenti, però, spicca il mondo solitario e verdeggiante dove Luke Skywalker si rifugia dopo aver sconfitto l’Impero.

Due ambientazioni, dunque, che risaltano per colori e luci diverse e per un ritmo narrativo opposto. Nel deserto la luce è aggressiva per la sua riflettenza mentre il ritmo della narrazione sembra sospeso ma non rassicurante, in attesa che si scateni la violenza. Nella foresta, invece, il verde predomina conferendo morbidezza e freschezza a tutto l’insieme. Qui il tempo assume un andamento lento, seguendo il percorso della Forza e della meditazione, che non ammettono eccessi. Due realtà, dunque, che si contrastano ma che hanno anche il pregio di creare un insieme ben armonizzato dove l’andamento è giustamente sinusoidale. In questo modo, nonostante accada molto poco, se non il reclutamento di una squadra di “supereroi galattici” per sostenere Boba Fett nello scontro con i Pike, l’episodio riesce a essere coinvolgente, trovando una sua motivazione al di la del progetto principale.

Scegliere la via

The Book of Boba Fett 1x06 recensione

La parte centrale del sesto episodio di The Book of Boba Fett termina con una sospensione. Luke Skywalker, infatti, mette Grogu di fronte a una scelta. Da una parte ha l’armatura forgiata per lui dai mandaloriani, dall’altra la spada laser di Yoda. Scegliere uno di questi oggetti vuol dire abbracciare uno stile di vita ed abbandonare completamente l’altro. Ovviamente Favreau e Filoni ci lasciano senza avere una risposta precisa, rimandando tutto, probabilmente, all’episodio successivo. Questa scelta, però, sembra essere quasi un messaggio, anche poco sottinteso, nei confronti di una serie che, dovendo fare delle scelte precise, sembra aver preferito navigare a vista senza una direzione precisa. Dopo una lunga attesa per entrare finalmente nel cuore della narrazione, dunque, The Book of Boba Fett continua a disattendere le aspettative proprio per quanto riguarda lo svolgimento della narrazione principale che, a oggi, rimane ancora dispersa. Certo, a dare segni di speranza sono arrivati degli episodi interessanti e ben gestiti, ma questi rappresentano una singolarità e non elementi volti a costruire un insieme narrativo.

The Book of Boba Fett 1X01 poster locandina

Scheda

Titolo originale: The Book of Boba Fett 1×06: From the Desert comes a Stranger
Creata da: Jon Favreau
Regia: Dave Filoni
Paese/anno: Stati Uniti / 2022
Durata: 48’
Genere: Avventura, Fantascienza
Cast: Andrea Bartlow, Carey Jones, Corey Burton, David Pasquesi, Jennifer Beals, Jordan Bolger, Mark Hamill, Ming-Na Wen, Pedro Pascal, Rosario Dawson, Sophie Thatcher, Temuera Morrison, Timothy Olyphant, W. Earl Brown
Sceneggiatura: Jon Favreau, Dave Filoni
Fotografia: David Klein
Montaggio: Dana E. Glauberman
Musiche: Ludwig Göransson, Joseph Shirley
Produttore: John Bartnicki, John Hampian, Dave Filoni, Kathleen Kennedy
Casa di Produzione: Lucasfilm
Distribuzione: Disney+

Data di uscita: 02/02/2022

Pubblicità

Trailer

Pubblicità
Tiziana Morganti
Fin da bambina, ho sempre desiderato raccontare storie. Ed eccomi qui, dopo un po’ di tempo, a fare proprio quello che desideravo, narrando o reinterpretando il mondo immaginato da altri. Da quando ho iniziato a occuparmi di giornalismo, ho capito che la lieve profondità del cinema era il mio luogo naturale. E non poteva essere altrimenti, visto che, grazie a mia madre, sono cresciuta a pane, musical, suspense di Hitchcock, animazioni Disney e le galassie lontane lontane di Star Wars; e un ruolo importante l’ha avuto anche il romanticismo di Truffaut. Nel tempo sono diventata giornalista pubblicista; da Radio Incontro e il giornale locale La voce di Roma, passando per altri magazine cinematografici come Movieplayer e il blog al femminile Smackonline, ho capito che ciò che conta è avere una struggente passione per questo lavoro. D’altronde, viste le difficoltà e le frustrazioni che spesso s’incontrano, serve un grande amore per continuare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.