MS. MARVEL 1X01 – GENERATION WHY

MS. MARVEL 1X01 – GENERATION WHY

Creata da Bisha K. Ali

Ms. Marvel riporta la frazione televisiva del Marvel Cinematic Universe alla continuity coi film, assumendo però un’impostazione decisamente più teen e giocosa. Questo primo episodio mostra un gradevole approccio da commedia, introducendo il personaggio e ponendo le basi per gli sviluppi futuri.

La ragazza che voleva essere Captain Marvel

Pubblicità

Dopo il break di Moon Knight, serie di fatto autonoma rispetto agli altri pezzi del franchise creato da Kevin Feige, la frazione televisiva del Marvel Cinematic Universe torna con questa Ms. Marvel a una stretta continuity, in particolar modo con la sua parte cinematografica. Un ritorno che tuttavia si traduce in una serie che, a livello di toni e contenuti, si rivela forse ancor più autonoma e atipica rispetto al resto dell’universo Marvel: la miniserie appena approdata su Disney+ col suo primo episodio, infatti, mostra fin da subito una marcata impostazione teen, coerentemente con la più recente versione fumettistica del personaggio da cui prende spunto. Un genere, quello del teen movie, che il franchise Marvel aveva già in parte esplorato con i suoi film su Spider-Man interpretati da Tom Holland (in particolare coi primi due); un approccio che qui, tuttavia, accentua ancor più il suo carattere giocoso, e in particolare il suo rivolgersi a un pubblico che sia coetaneo – o quasi – della protagonista interpretata da Iman Vellani. Una scelta che, con la presentazione di una supereroina di religione musulmana, ribadisce anche la dichiarata tendenza all’inclusione e alla valorizzazione della diversity che lo studio di Kevin Feige aveva già sperimentato coi precedenti Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli e Eternals.

La ragazza e il braccialetto

Ms. Marvel, Iman Vellani in una scena della serie
Ms. Marvel, Iman Vellani in una scena della serie Disney+

Questo primo episodio di Ms. Marvel – dal titolo Generation Why – introduce il personaggio di Kamala Khan, sedicenne di origini pachistane di stanza a Jersey City, grandissima fan degli Avengers e in particolare del personaggio di Carol Denvers/Captain Marvel. La ragazza, poco inserita tra i suoi coetanei e alle prese con genitori amorevoli ma tradizionalisti, vuole a tutti i costi prendere parte al primo AvengersCon, evento celebrativo dedicato ai fans del gruppo di supereroi; Kamala, in particolare, vorrebbe partecipare al contest dei cosplayer di Captain Marvel, col costume che ha elaborato insieme al suo migliore amico Bruno. Poco prima dell’evento, la ragazza trova in una scatola di vecchi oggetti uno strano braccialetto, che pensa di indossare per dare un tocco personale al costume; Kamala non immagina, tuttavia, che quel braccialetto si rivelerà davvero in grado di trasformarla in una supereroina.

L’immaginazione al potere

Ms. Marvel, Iman Vellani in una coloratissima immagine della serie
Ms. Marvel, Iman Vellani in una coloratissima immagine della serie Disney+

In questa prima puntata, la nuova miniserie Marvel/Disney+ rivela un approccio al racconto piuttosto semplice e lineare, che pone in contrasto la voglia di normalità e integrazione di un personaggio adolescente – ben interpretato da Iman Vellani – coi paletti di una famiglia tradizionalista. Un’impostazione di base che fa pensare, inevitabilmente, al recente film Pixar Red, altra teen story di scoperta (e valorizzazione della diversità) che aveva al centro della sua trama la tensione tra ricerca dell’identità e rottura con la tradizione familiare. L’approccio al racconto di Ms. Marvel, tuttavia, pare essere ancor più giocoso e lieve rispetto al film d’animazione della Pixar, rompendo in questo con l’impostazione prevalentemente seriosa (pur nei frequenti sprazzi di humour a cui lo studio ci ha abituato) che aveva caratterizzato gli ultimi prodotti televisivi Marvel. Se da una parte la continuity coi film è dichiarata, dall’altra i supereroi dello studio (ri)assumono qui quel carattere idealizzato e fantasioso, di oggetto dei sogni per ogni bambino e/o adolescente, che avvicina l’universo fantastico narrato al nostro. Questo primo episodio della serie creata da Bisha K. Ali, in fondo, è impostato come una commedia teen contemporanea, in cui i supereroi restano (principalmente) oggetto dei sogni di un’adolescente dalla forte fantasia, e per questo poco popolare tra i suoi coetanei.

Le basi e il futuro

Ms. Marvel, Iman Vellani e Matt Lintz nel primo episodio
Ms. Marvel, Iman Vellani e Matt Lintz nel primo episodio della serie

Se il tono di questo primo episodio di Ms. Marvel è quindi volutamente giocoso, quasi teso a ribadire a ogni svolta di trama il suo parlare a un target (prevalentemente) giovanile, la sua estetica è coloratissima e pop; un’estetica che unisce il gusto fumettistico – con i disegni a inizio episodio, le sovrimpressioni e le illustrazioni che visualizzano i pensieri della protagonista – alla speculare esplosione cromatica dei costumi della famiglia della ragazza, di marca quasi bollywoodiana. Un insieme di suggestioni che sembra teso a farci assumere in toto il punto di vista della giovane Kamala, visualizzando sullo schermo le sue fantasie (tutte rigorosamente legate all’universo supereroistico) e mostrando poi (come nella divertente giustapposizione tra il viaggio verso l’AvengersCon così come immaginato dalla protagonista, e la sua effettiva realizzazione) la loro distanza dalla realtà. Il tono da commedia di questo primo episodio, così prevalente e dichiaratamente centrale nel suo sviluppo, non mostra problemi di integrazione con una componente fantastica che è relegata unicamente agli ultimi minuti: la vera trasformazione di Kamala in Ms. Marvel deve ancora arrivare, anticipata dal cliffhanger/mid-credits scene che annuncia i futuri sviluppi della serie. Le basi, comunque, sono state poste, e sono basi decisamente gradevoli e capaci di stimolare curiosità.

Ms. Marvel, la locandina italiana della serie
Pubblicità

Scheda

Titolo originale: Ms. Marvel
Creata da: Bisha K. Ali
Regia: Adil El Arbi, Bilall Fallah
Paese/anno: Stati Uniti / 2022
Durata: 53’
Genere: Commedia, Azione, Fantastico
Cast: Alysia Reiner, Matt Lintz, Adaku Ononogbo, Ali Alsaleh, Anjali Bhimani, Aramis Knight, Farhan Akhtar, Iman Vellani, Laurel Marsden, Mohan Kapur, Nimra Bucha, Rish Shah, Yasmeen Fletcher, Zenobia Shroff
Sceneggiatura: Bisha K. Ali
Fotografia: Robrecht Heyvaert
Musiche: Laura Karpman
Produttore: Kevin Feige, Bisha K. Ali
Casa di Produzione: Marvel Studios
Distribuzione: Disney+

Data di uscita: 08/06/2022

Trailer

Pubblicità
Marco Minniti
Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.