MS. MARVEL 1X05 – TIME AND AGAIN

MS. MARVEL 1X05 – TIME AND AGAIN

Creata da Bisha K. Ali

Arrivata al quinto episodio, Ms. Marvel getta uno sguardo sul passato, rendendo finalmente concreta la storia della famiglia di Kamala, e facendo un’interessante svolta narrativa. Una puntata temporalmente più breve delle precedenti, ma densa e coinvolgente, propedeutica a un finale che difficilmente potrà chiudere tutti gli archi narrativi del racconto.

Una scala magica verso il passato

Pubblicità

Per il suo quinto episodio – il penultimo di quella che dovrebbe essere la sua prima stagione – Ms. Marvel approfondisce finalmente il passato della famiglia della protagonista Kamala Khan. Lo fa con un lungo flashback, innescato dalla visione avuta dalla ragazza al termine dell’episodio precedente, quando l’arma di Najma era entrata in collisione col bracciale della giovane. Un flashback che, scopriamo presto, è in realtà qualcosa di più di un semplice sguardo nel passato: la protagonista, grazie al bracciale, fa infatti un vero e proprio viaggio nel tempo, che di quel passato la porta a influenzare in modo decisivo gli eventi. Un viaggio che tuttavia questo Time and Again introduce con un breve riepilogo sulle vicende storiche della partizione tra India e Pakistan, e con uno sguardo sul personaggio di Aisha (bisnonna di Kamala, e persona originariamente in possesso del bracciale) e sul modo in cui quest’ultima conobbe il suo compagno, dando alla luce quella che diventerà la nani della ragazza. Un flashback/viaggio nel passato ad alto contenuto emotivo, che rende questo episodio un frammento atipico all’interno della serie Disney+: l’humour presente nelle puntate precedenti è infatti messo quasi completamente da parte, mentre il confronto nel presente assumerà toni tragici e persino malinconici. Una puntata senz’altro molto densa, malgrado la sua durata sensibilmente inferiore a quella degli altri capitoli della serie.

La storia familiare e quella collettiva

Ms. Marvel, Mehwish Hayat in una sequenza del quinto episodio
Ms. Marvel, Mehwish Hayat in una sequenza del quinto episodio della serie

Dopo i cenni storici sulla partizione, supportati da immagini di repertorio, l’episodio segue la fuga di Aisha in un paese già spaccato tra indù e musulmani, il suo incontro col futuro compagno, un giovane agricoltore che la accoglie in casa, la nascita della piccola Sana e il successivo confronto con Najma, che reclama il possesso del braccialetto per riportare la stirpe dei Clandestini a casa. Di qui, la decisione della donna di fuggire oltre il confine, difendendo la vita e la famiglia che si è appena costruita. La prima parte dell’episodio condensa in modo molto efficace un periodo temporalmente esteso, riconducendo finalmente a una dimensione umana – calata in un contesto storico definito in modo sommario, ma funzionale – una figura finora avvolta da un’aura di mistero come quella di Aisha. Le visioni di Kamala trovano un senso e uno scopo, in questa nuova puntata, che conferisce alla trama un’interessante svolta e precisa meglio il ruolo della ragazza nella lunga vicenda della sua famiglia; un ruolo che scopriamo esercitarsi non solo nel presente, ma anche in quel passato che finalmente ci viene concretamente svelato. Proprio in virtù della scelta di approfondire i personaggi (che si tratti di esseri umani o jinn, eroi o antagonisti) e di gettare uno sguardo sulle vicende che li hanno portati al punto in cui li abbiamo incontrati, questo quinto episodio elide quasi totalmente la componente action; anche il confronto nel presente tra Kamala e Najma, ripreso nella seconda parte, viene risolto in modo diverso da quanto si potrebbe immaginare. Lasciando invero, da par suo, molte incognite.

Le incognite del presente

Ms. Marvel, Nimra Bucha in una scena del quinto episodio
Ms. Marvel, Nimra Bucha in una scena del quinto episodio della serie

Il tono più solenne e drammatico di questo Time and Again rappresenta un’interessante deviazione da quello che è stato finora il mood della serie, riuscendo probabilmente a risollevare il livello di un interesse che da parte di alcuni spettatori (specie dopo la scorsa puntata) pareva un po’ sopito. Dopo la spietata caccia, e la ferrea determinazione mostrata, il comportamento di Najima potrà certamente spiazzare molti spettatori, anche laddove non se ne comprendano pienamente le implicazioni; un’azione, quella della leader dei jinn esuli sulla Terra, che sembra destinata a condizionare pesantemente il futuro di Kamran, figlio abbandonato e personaggio che negli ultimi episodi era stato messo un po’ da parte.

Più in generale, questo quarto capitolo di Ms. Marvel sembra chiudere (momentaneamente?) il cerchio sul tema dei legami familiari, tanto quelli della famiglia di Kamala che quelli che coinvolgono Najima: la prima, in questo senso, trova una riconciliazione con sua madre – che a sua volta, nella definitiva accettazione del sangue magico della sua famiglia, comprende e perdona la sua stessa genitrice; la seconda fa un apparente sacrificio, che tuttavia sembra avere un impatto sul personaggio di Kamran. Una figura, quella di quest’ultimo, che appare destinata ad avere un ruolo fondamentale in quello che sarà l’ultimo episodio, il cui teatro tornerà probabilmente a essere quello di Jersey City. Un finale di stagione che, anticipato dall’usuale cliffhanger, sembra destinato a vedere il ritorno del Damage Control, col più volte rimandato confronto della protagonista coi suoi emissari. Ma, alla luce di quanto visto qui, l’arco narrativo dello stesso Kamran (nonché quello di Bruno, che fa di nuovo capolino negli ultimi minuti) pare ben lungi dal vedere una conclusione. Viene da pensare che di questi personaggi, nel più ampio contesto del Marvel Cinematic Universe – se non in un’ipotetica seconda stagione – sentiremo probabilmente ancora parlare.

Ms. Marvel, la locandina italiana della serie

Scheda

Titolo originale: Ms. Marvel
Creata da: Bisha K. Ali
Regia: Sharmeen Obaid-Chinoy
Paese/anno: Stati Uniti / 2022
Durata: 40’
Genere: Commedia, Azione, Fantastico
Cast: Alysia Reiner, Matt Lintz, Adaku Ononogbo, Ali Alsaleh, Anjali Bhimani, Aramis Knight, Farhan Akhtar, Iman Vellani, Laurel Marsden, Mohan Kapur, Nimra Bucha, Rish Shah, Yasmeen Fletcher, Zenobia Shroff, Mehwish Hayat
Sceneggiatura: Fatimah Asghar, Bisha K. Ali
Fotografia: Jules O'Loughlin
Musiche: Laura Karpman
Produttore: Kevin Feige, Bisha K. Ali
Casa di Produzione: Marvel Studios
Distribuzione: Disney+

Data di uscita: 06/07/2022

Pubblicità

Trailer

Pubblicità
Marco Minniti
Giornalista pubblicista e critico cinematografico. Collaboro, o ho collaborato, con varie testate web e cartacee, tra cui (in ordine di tempo) L'Acchiappafilm, Movieplayer.it e Quinlan.it. Dal 2018 sono consulente per le rassegne psico-educative "Stelle Diverse" e "Aspie Saturday Film", organizzate dal centro di Roma CuoreMenteLab. Nel 2019 ho fondato il sito Asbury Movies, di cui sono editore e direttore responsabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.