SAM RAIMI E IL SUO DOCTOR STRANGE DA COLPO DI FULMINE

SAM RAIMI E IL SUO DOCTOR STRANGE DA COLPO DI FULMINE

Questa settimana è un film Marvel che vogliamo consigliare. Lo dobbiamo al suo autore, Sam Raimi, di nuovo dietro alla macchina da presa dopo 10 anni. Doctor Strange nel Multiverso della follia piacerà agli amanti del regista (e ai fan dei cinecomic). Interessante anche l'esordio registico di Giulia Steigerwalt con Settembre. Meno riuscito quello di Claudia Gerini in Tapirulàn.

Pubblicità

Chi lo ha detto che un film Marvel non possa essere il consiglio della settimana? Se a dirigerlo è Sam Raimi, di nuovo dietro alla macchina da presa dopo 10 anni, e a interpretarlo c’è Benedict Cumberbatch la scelta non è poi così campata per aria. E comunque, il pubblico sicuramente premierà questa nuova incursione nel mondo del Marvel Cinematic Universe. Bando alle ciance, Doctor Strange nel Multiverso della follia piacerà agli amanti del regista (e ai fan dei cinecomic). E per questo è il nostro colpo di fulmine della settimana, fiore all’occhiello del nostro podcast I love Radio Asbury. Leggi qui la recensione.

Un debutto da ricordare e uno così così

In questa settimana troviamo ben due esordi femminili dietro alla macchina da presa. Il primo, quello che secondo noi è il più compiuto, è quello di Giulia Steigerwalt che in Settembre racconta la storia di tre esseri umani che alla fine dell’estate scoprono di aver vissuto una vita a metà. Una commedia dal retrogusto malinconico, ben interpretata e con un ottimo equilibrio tra ironia e dramma. Trovi la recensione qui.

Meno riuscito, ma non per questo meno degno di essere visto, invece, è Tapirulàn di Claudia Gerini. Film ambizioso nelle sue intenzioni che attraverso la vicenda di Emma racconta di una donna apparentemente forte e realizzata, in realtà molto più fragile di quanto faccia credere. Ecco la nostra recensione.

Tra biopic e coming of age

Ci aspettavamo tanto da Gli Stati Uniti contro Billie Holiday, ma Lee Daniels non è riuscito a bilanciare biopic e affresco politico. Del film, dedicato a una delle voci più belle e intense della musica jazz americana, resta solo la magnifica interpretazione di Andra Day, premiata con il Golden Globe.

Quello che invece ti consigliamo è Noi Due di Nir Bergman, film in cui l’autismo è raccontato in maniera intelligente e senza retorica. Aharon, uno dei protagonisti, è un ex disegnatore che ormai si dedica solamente al figlio autistico Uri. L’idea di doversene separare per portarlo in un centro specializzato lo spinge a una fuga rocambolesca verso gli USA. Qui puoi leggere la recensione.

Chiudiamo la nostra panoramica con L’audizione di Ina Weiss, film formalmente ineccepibile ma un po’ gelido, trattenuto. Proprio come il personaggio principale, un’insegnante di conservatorio che mette a repentaglio la sua vita familiare per preparare un allievo talentuoso all’esame di ammissione a una prestigiosa scuola musicale. Trovi la recensione qui.

Trovi I love Radio Asbury anche su Spotify, Amazon Music e Google Podcast.

Ascolta I love Radio Asbury

Ascolta “Sam Raimi e il suo Doctor Strange da applausi” su Spreaker.

Pubblicità
Francesca Fiorentino
Giornalista professionista, ho cominciato a lavorare in radio e continuo a parlare attraverso i podcast. Amo il cinema, la scrittura, le margherite, le magliette a righe, i regali inaspettati e i taccuini nuovi. Ovviamente anche la pizza. Qui leggi il mio sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.